Off. féd. environ., forêts, paysage

Candidatura comune di Ginevra e Roma per la sede della Convenzione ONU

Prodotti chimici pericolosi Berna (ots) - La Svizzera ha presentato oggi a Roma la candidatura di Ginevra per il Segretariato della Convenzione sul commercio internazionale dei prodotti chimici (Convenzione PIC). La Svizzera presenta una candidatura comune con l'Italia. Il Segretariato provvisorio della Convenzione è già operativo nei due Paesi. Ospitando il Segretariato permanente della Convenzione PIC, il Consiglio federale intende rafforzare il ruolo di Ginevra quale centro di competenza internazionale nel settore dei prodotti chimici. La Convenzione PIC disciplina l'importazione e l'esportazione dei prodotti chimici pericolosi per l'ambiente al fine di garantirne l'utilizzazione sicura, segnatamente nei Paesi in via di sviluppo. L'esportazione di questi prodotti è autorizzata soltanto se il Paese destinatario è stato informato del carattere pericoloso degli stessi e se ha acconsentito alla loro importazione. Il principio dell'»assenso preliminare in conoscenza di causa» (Prior Informed Consent PIC) ha dato il nome alla Convenzione. 22 pesticidi, tra cui il DDT, e 5 prodotti chimici industriali, tra cui i PCB e l'amianto, figurano attualmente nell'elenco dei prodotti chimici soggetti alla Convenzione. L'accordo, firmato da 73 Paesi, tra cui la Svizzera, entrerà in vigore una volta ratificato da 50 Stati. La Svizzera, che ha ottenuto il consenso del Parlamento in settembre, dovrebbe ratificarlo ancora quest'anno. Ginevra, centro mondiale per i prodotti chimici L'ambasciatore Beat Nobs, dell'Ufficio federale dell'ambiente, delle foreste e del paesaggio, capo della delegazione svizzera, ha illustrato i vantaggi di Ginevra al Comitato intergovernativo di negoziazione, attualmente riunito a Roma. Centro mondiale per l'ambiente, Ginevra divide con New York le sedi delle più importanti organizzazioni delle Nazioni Unite. La città offre un'ottima infrastruttura e condizioni ideali per accogliere la Convenzione sul commercio internazionale dei prodotti chimici. La vicinanza con l'unità Prodotti chimici del Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente (UNEP), con la Convenzione di Basilea relativa all'esportazione dei rifiuti speciali e l'Organizzazione mondiale del commercio (OMC), che hanno tutte la propria sede a Ginevra, favorisce le cooperazioni e le sinergie. La città ospita anche il Segretariato provvisorio della Convenzione sugli inquinanti organici persistenti (Convenzione POP), che spera di poter accogliere definitivamente. Candidatura comune con Roma È la prima volta che due Stati presentano una candidatura comune per il Segretariato di una Convenzione internazionale. La Convenzione concerne sia l'UNEP a Ginevra che la FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura) a Roma. I lavori preparatori si sono svolti nelle due città, che ospitano entrambe una parte del Segretariato provvisorio. Finora tale organizzazione ha funzionato alla perfezione. La decisione relativa all'attribuzione del Segretariato della Convenzione PIC sarà presa al momento dell'entrata in vigore della Convenzione, ossia tra due anni circa. ots Originaltext: UFAFP Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Beat Nobs, ambasciatore, capo della Divisione Affari internazionali, Ufficio federale dell'ambiente, delle foreste e del paesaggio (UFAFP), mobile +41 79 687 11 68 Georg Karlaganis, capo della Divisione Sostanze, suolo e biotecnologia, Ufficio federale dell'ambiente, delle foreste e del paesaggio (UFAFP), mobile +41 79 687 11 79 Florence Tinguely Mattli, vicecapo della sezione Organizzazioni internazionali e politica d'accoglienza, Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), mobile +41 79 663 04 92 Allegato Testo della presentazione comune Svizzera/Italia (in inglese) Internet: Sulla candidatura Ginevra-Roma: http://www.pic-geneva-rome.net Sulla Convenzione PIC: http://www.pic.int/

Ces informations peuvent également vous intéresser: