Office fédéral de la communication

Proventi del canone anche per le televisioni regionali

Berna (ots) - Proventi del canone anche per le televisioni regionali Oggi il Consiglio federale ha discusso gli aspetti salienti della legge sulla radiotelevisione (LRTV) e fissato i principi per la redazione del messaggio. È giunto alla conclusione che in futuro oltre alle radio locali anche le televisioni regionali dovranno ricevere un sostegno finanziato con i proventi del canone, dichiarandosi così a favore di una parziale modifica delle disposizioni relative alla SSR. Infine, le emittenti private saranno autorizzate a trasmettere pubblicità per la birra e il vino. Il Consiglio federale ritiene che accordando un aiuto finanziario ai programmi televisivi regionali sia possibile garantire in modo duraturo prestazioni giornalistiche di qualità anche a livello regionale. Si tratta di un aspetto importante anche perché il mandato della SSR si concentra in primo luogo a livello nazionale e di regione linguistica. Tuttavia, secondo il Consiglio federale è essenziale che la ripartizione dei proventi del canone alle televisioni regionali avvenga in modo efficiente e in base a determinati obiettivi, evitando così gli sprechi. L’avamprogetto della nuova LRTV inviato in consultazione lo scorso anno prevedeva un’ulteriore riduzione della quota dei proventi del canone destinata ai programmi radiotelevisivi. Questa proposta si è però scontrata con una forte opposizione in particolare da parte dei Cantoni e a livello regionale. Il Consiglio federale ha invece respinto la richiesta di accordare una quota dei proventi del canone anche ai programmi televisivi privati sovraregionali. Il Collegio ha in parte tenuto conto delle critiche avanzate durante la procedura di consultazione secondo cui alcune disposizioni dell’avamprogetto limiterebbero troppo l’autonomia della SSR e sarebbero troppo accentratrici. Ciononostante, è fermamente convinto che il mandato e l’ampio sostegno finanziario mediante i proventi del canone siano legati ad una particolare responsabilità della SSR, che deve ripercuotersi anche a livello organizzativo e istituzionale. Il Consiglio federale ha inoltre modificato la regolamentazione in materia di pubblicità per le bevande alcoliche contenuta nell’avamprogetto. Quest’ultimo prevedeva infatti di mantenere il divieto assoluto per questo tipo di pubblicità alla radio e alla televisione, il Consiglio federale vuole invece autorizzare le emittenti private (ma non la SSR) a trasmettere pubblicità per le bevande a basso tasso alcolico come la birra e il vino. Continuerà invece ad essere vietata la pubblicità per i superalcolici e rimarrà invariata l’attuale regolamentazione sulla sponsorizzazione dei programmi della SSR. Il Consiglio federale prevede di approvare entro la metà di quest’anno il messaggio a sostegno di una nuova LRTV all’attenzione delle Camere federali. In questo modo, la nuova legge potrà entrare in vigore al più presto nel 2004. ots Originaltext: UFCOM Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Marc Furrer Directeur de l'Office fédéral de la communication Tel. +41/32/327'55'01 Martin Dumermuth Vice-directeur de l'Office fédéral de la communication Tel. +41/32/327'55'45 Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) Servizio stampa e dell'informazione

Ces informations peuvent également vous intéresser: