Office fédéral de la communication

206 pareri relativi alla nuova legge sulla radiotelevisione

    Berna (ots) - Nel corso della procedura di consultazione relativa all'avamprogetto di nuova legge sulla radiotelevisione sono stati inoltrati 206 pareri. La maggior parte di essi sostiene l'orientamento del progetto di revisione, molti interventi muovono tuttavia critiche nei confronti della sua realizzazione concreta. Il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (ATEC) di elaborare un messaggio al Parlamento, nel quale si esamineranno in maniera approfondita gli argomenti espressi nella procedura di consultazione.

    L'avamprogetto della LRTV, presentato nel dicembre 2000, prevede l'istituzione di un sistema binario: da un lato la SSR continuerà a fornire un servizio pubblico di elevata qualità, mentre dall'altro saranno snellite le regole che disciplinano l'attività delle emittenti private. Nel corso della procedura di consultazione, questo principio ha incontrato ampi consensi. La maggior parte dei pareri critica non tanto le finalità concettuali della legislazione quanto la sua realizzazione concreta. Diversi interventi ritengono esagerate le limitazioni previste sia nei confronti della SSR che delle emittenti private. Nel caso della SSR, la nomina della direzione generale da parte del Consiglio federale e il divieto di sponsorizzazione sono prevalentemente soggetti a un giudizio negativo; nel caso delle emittenti private, molti interventi chiedono un ulteriore allentamento delle norme riguardanti la pubblicità e la sponsorizzazione. La proposta di rinunciare all'attuale ripartizione dei proventi del canone per emittenti radiotelevisive private ha suscitato soprattutto reazioni negative; in numerosi casi si ritiene che vi sia una normativa eccessiva. Altre voci esprimono invece in maniera esplicita il loro favore nei confronti dell'orientamento del progetto.

    L'ATEC ha analizzato tutti i pareri e li ha riassunti in un rapporto di circa 60 pagine. Le conoscenze acquisite nel corso della procedura di consultazione, confluiranno nel messaggio che il Consiglio federale presenterà alle Camere federali, con ogni probabilità nell'estate del 2002. La nuova legge non potrà quindi entrare in vigore prima del 2004.

    Il rapporto sui risultati della procedura di consultazione è disponibile nel sito: www.bakom.ch

ots Originaltext: UFCOM
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Martin Dumermuth
Ufficio federale delle comunicazioni - UFCOM
Tel. +41 32 327 55 45

ATEC Dipartimento federale dell'Ambiente, dei Trasporti,
dell'Energia e delle Comunicazioni
Servizio stampa e dell'informazione



Plus de communiques: Office fédéral de la communication

Ces informations peuvent également vous intéresser: