Office fédéral des transports

La Svizzera vuole realizzare il collegamento ferroviario EuroAirport entro il 2010

Berna (ots) - Da qualche tempo la Svizzera e la Francia stanno esaminando come si potrebbe collegare l'aeroporto di Basilea-Mulhouse alla rete ferroviaria. Il presidente della Confederazione Moritz Leuenberger, capo del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC), ha quindi dato incarico all'Ufficio federale dei trasporti (UFT) di elaborare un progetto a questo scopo in collaborazione con le FFS e con i Cantoni BS e BL. Dall'esame, ora concluso, di diverse varianti di raccordo risulta che per far fronte alle esigenze attuali e future la soluzione ideale è una nuova stazione ubicata direttamente a lato del terminal dell'aeroporto. La Svizzera vuole realizzare questo progetto entro il 2010. Per questo però i lavori dovranno cominciare nel 2006 o 2007. Il progetto edilizio dovrà essere definito nei particolari in una prossima fase, in collaborazione con la Francia. L'EuroAirport, cioè l'aeroporto di Basilea-Mulhouse che sorge in territorio francese, è il frutto di una collaborazione di lunga data tra la Svizzera e la Francia e costituisce un'infrastruttura fondamentale per i trasporti della Svizzera nordoccidentale, l'Alsazia e il Baden meridionale. Quella intorno all'aeroporto è una regione economica in cui diverse esigenze di mobilità si combinano ad alti tassi di crescita. Le vie di accesso all'EuroAirport sono utilizzate tanto dai passeggeri dei voli quanto dai pendolari. I collegamenti attuali garantiti da servizi di autobus non possono coprire che una minima parte della domanda di trasporto sul lato sia francese che svizzero. La posizione svizzera Per motivi di protezione ambientale la Svizzera vorrebbe espandere l'offerta di trasporti pubblici realizzando un raccordo dell'aerostazione con l'adiacente rete ferroviaria. Un'offerta di trasporto su rotaia tuttavia è redditizia solo se riesce ad incanalare flussi di traffico diversi su determinate infrastrutture. Per questo la Svizzera predilige un'offerta che vada incontro da un lato all'obiettivo espresso nel Piano settoriale dell'infrastruttura aeronautica (PSIA) relativo ad una rete degli aeroporti e delle regioni del Paese e che soddisfi dall'altro le esigenze regionali. Mentre il primo requisito presuppone collegamenti ferroviari diretti tra l'aeroporto e la rete svizzera di trasporto a lunga distanza, per il traffico regionale devono essere sviluppati i servizi della rete celere regionale (S-Bahn). Questi obiettivi possono essere raggiunti solo attraverso una stretta collaborazione con i proprietari delle reti di trasporti francesi. Dall'esame di diverse varianti risulta che l'ubicazione di una nuova stazione direttamente adiacente al terminal dell'aeroporto è la soluzione ideale per far fronte alle esigenze presenti e future. Il progetto edilizio dovrà essere definito nei particolari in una prossima fase, in collaborazione con la Francia. Prossime fasi Da parte svizzera ci si è prefissi l'obiettivo di realizzare il raccordo ferroviario entro il 2010. Per riuscirci, i lavori edilizi dovranno cominciare verso il 2006-2007. Entro questa data dovranno essere stati stilati tutti i progetti e gli studi previsti dalla legislazione francese e dovrà essere stato assicurato il finanziamento del progetto. Per mettere in pratica il programma descritto, i servizi specializzati del DATEC hanno avuto dei colloqui con le Ferrovie federali svizzere e con il Consigliere di Stato dott. Ralph Lewin, rappresentante ufficiale dei Cantoni Basilea-Città e Basilea-Campagna. In una prossima fase si dovranno approfondire i colloqui con la parte francese, per ricercare una posizione comune sui contenuti ed istituire un'organizzazione di progetto bilaterale. Il governo francese ha incaricato a questo fine del coordinamento delle attività il prefetto della regione dell'Alsazia. In Svizzera il presidente della Confederazione Moritz Leuenberger ha affidato la direzione dei lavori all'UFT. Dando il via al progetto del raccordo ferroviario dell'EuroAirport la Svizzera intende contribuire a migliorare i servizi di trasporto dell'agglomerato trinazionale di Basilea. ots Originaltext: UFT Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Ufficio federale dei trasporti, Comunicazione Tel. +41 31 322 36 43