Off. féd. formation prof., technologie

Riconoscimento reciproco dei diplomi tra gli stati membri dell'UE e la Svizzera

    Berna (ots) - Con l'entrata in vigore il 1° giugno 2002 dei trattati bilaterali tra la Svizzera e l'UE, il nostro Paese partecipa al sistema vigente nell'UE per il reciproco riconoscimento dei diplomi professionali. I partner degli accordi riconosceranno i diplomi di fine formazione di quelle professioni già regolamentate dai singoli stati membri. Alla base del riconoscimento vi è l'accordo sulla libera circolazione delle persone, che permette ai cittadini e alle cittadine svizzeri e agli appartenenti degli altri stati membri dell'UE di accedere ai mercati del lavoro e dei servizi degli Stati membri. Grazie all'estensione della regolamentazione all'Associazione Europea di libero scambio (AELS) la libera circolazione delle persone è valida anche tra la Svizzera e l'Islanda, la Norvegia e il Liechtenstein. La Svizzera e tutti gli Stati membri dell'UE/AELS dispongono di centri nazionali d'informazione, che consigliano i richiedenti e li indirizzano alle autorità di riconoscimento competenti. Il centro d'informazione svizzero per il riconoscimento di diplomi professionali è insediato presso l'Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT).

    L'UE ha adottato un sistema unitario per il riconoscimento dei diplomi degli Stati membri. Per riconoscere un diploma da uno Stato all'altro, il contenuto e la durata della formazione devono essere paragonabili. Per una minoranza di professioni (professioni mediche, paramediche e accademiche) l'UE ha emanato le cosiddette «direttive settoriali», che permettono il riconoscimento automatico dei relativi diplomi professionali. In tutti i casi restanti lo Stato ospitante ha il diritto di paragonare la formazione e l'esperienza professionale con i requisiti richiesti nel proprio Paese e di respingere, a determinate condizioni, il riconoscimento di un diploma o di pretendere un adeguamento.

    Le regole stabilite dalla Svizzera e dall'UE per il riconoscimento dei diplomi vengono effettivamente applicate soltanto se la professione in questione è regolamentata nello Stato in cui se ne richiede il riconoscimento, cioè se per svolgere tale professione è necessario un attestato di capacità riconosciuto dallo Stato. «Statale» è ritenuto ogni diploma rilasciato direttamente dallo Stato (Confederazione, Cantoni, Comuni) oppure riconosciuto da un ufficio statale. Fanno parte delle professioni regolamentate quelle svolte in campi d'attività in cui la manipolazione errata può rappresentare un pericolo (p.e. nel campo delle applicazioni mediche, dell'uso di esplosivi, delle installazioni (elettriche), delle guide alpine). La maggior parte delle professioni può essere praticata senza detenere un certificato di formazione formalmente riconosciuto dallo Stato e non ricade pertanto nel campo di applicazione degli accordi sulla libera circolazione delle persone. Neppure il riconoscimento dei titoli accademici per accedere a cicli formativi superiori, rispettivamente a studi postdiploma, è oggetto dell'accordo.

    Primo interlocutore per i postulanti provenienti dagli Stati dell'UE/AELS è l'apposito centro nazionale d'informazione creato in seno all'Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia. Esso rilascia informazioni sulle professioni regolamentate che ricadono nel campo d'applicazione degli accordi e indica agli interessati l'autorità preposta alle autorizzazioni. I cittadini svizzeri che auspicano far riconoscere un diploma professionale in uno degli Stati membri dell'UE devono rivolgersi all'Ufficio nazionale competente nello stato in cui vogliono svolgere la loro attività (gli indirizzi si trovato sul sito http://www.enic-naric.net/).

ots Originaltext:
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Carmen Steimann Sager
Comunicazione UFFT
Tel. +41/31'322'58'84
mailto: carmen.steimann@bbt.admin.ch

Daniela Fasciati
Centro d'informazione per i diplomi professionali
settore giuridico, UFFT
Tel. +41/31/322'79'76
mailto: daniela.fasciati@bbt.admin.ch

Informazioni su Internet: www.bbt.admin.ch
(Dossier/Riconoscimento internazionale dei diplomi)



Plus de communiques: Off. féd. formation prof., technologie

Ces informations peuvent également vous intéresser: