Office vétérinaire fédéral

Nuovamente autorizzata l'importazione di carne di agnello dalla Gran Bretagna

Berna (ots) - Le importazioni di carne di agnello provenienti dalla Gran Bretagna sono nuovamente autorizzate con effetto immediato. Lo ha deciso l'Ufficio federale di veterinaria (UFV) dopo che le autorità britanniche hanno dimostrato in modo credibile che l'afta epizootica è stata eradicata. In due casi sospetti manifestatisi recentemente si è potuto escludere che si trattasse di questa epizoozia. L'importazione di carne di agnello proveniente dalla Gran Bretagna era stata vietata nel mese di febbraio dello scorso anno dopo che in Gran Bretagna era scoppiata l'afta epizootica. Visto che nessun nuovo caso di detta epizoozia si è manifestato dal 1° ottobre 2001, la Gran Bretagna si è dichiarata indenne dalla malattia. Il rapporto britannico all'attenzione dell'Ufficio internazionale delle epizoozie (UIE) a Parigi conteneva tuttavia alcune questioni aperte circa la sorveglianza degli effettivi nelle aziende. Nel frattempo le autorità britanniche hanno fornito le risposte che erano state loro richieste e dissipato le preoccupazioni delle autorità svizzere che, tramite l'UFV, hanno revocato con effetto immediato il divieto di importare carne d'agnello britannica. Nel certificato sanitario che accompagna ogni invio, il veterinario ufficiale competente deve confermare che la carne proviene da animali la cui età al momento della macellazione era inferiore a un anno. ots Originaltext: Ufficio federale di veterinaria (UFV) Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Myriam Holzner Settore comunicazione Tel. +41/31/323'84'96 Jakob Schluep Settore autorizzazioni e ispezioni Tel. +41/31/323'85'10

Ces informations peuvent également vous intéresser: