Office fédéral de l'agriculture

Registrazione della DOP »Formaggio d'alpe ticinese”

    Berna (ots) - La domanda di registrazione della denominazione »Formaggio d'alpe ticinese” è stata pubblicata il 15 gennaio 2002 ed entro il termine di tre mesi previsto dalla legge non è stata presentata alcuna opposizione. La denominazione Formaggio d'alpe ticinese” è quindi stata iscritta nel Registro delle denominazioni d'origine protette (DOP) e delle indicazioni geografiche protette (IGP).

    La produzione del formaggio d'alpe ticinese è legata al metodo di sfruttamento tradizionale del territorio che ha sempre avuto uno sviluppo verticale, seguendo la morfologia del Cantone Ticino. L'utilizzo degli alpi, profondamente radicato nella società rurale ticinese, e la produzione di formaggio d'alpe risalgono al XII secolo. Questo formaggio, fabbricato con latte crudo di vacca o con una miscela che comprende sino al 30 per cento di latte di capra, deve la sua fama alla particolare flora alpina del Sud delle Alpi e alla fabbricazione che, per tradizione, ha luogo esclusivamente durante il periodo d'estivazione sugli alpi. Questi fattori conferiscono al formaggio d'alpe ticinese il tipico gusto aromatico e saporito.

    Il Registro DOP/IGP consente di tutelare i nomi geografici e
tradizionali che designano prodotti agricoli (ad eccezione del vino)
la cui qualità e le cui caratteristiche principali sono determinate
dalla loro origine. L'utilizzo di un nome protetto è appannaggio dei
produttori dell'area geografica definita a condizione che ottemperino
al dettagliato elenco degli obblighi. Il rispetto dell'elenco degli
obblighi è assicurato da organismi di controllo indipendenti e
accreditati dall'Ufficio federale di metrologia. Attualmente sono in
corso le procedure per una ventina di domande di registrazione.

ots Originaltext: Ufficio federale dell'agricoltura
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto.
Paolo Degiorgi,
Divisione principale Produzione e Affari internazionali,
tel. +41 31 322 27 22
Isabelle Pasche,
Servizio giuridico,
tel. +41 31 322 25 39



Plus de communiques: Office fédéral de l'agriculture

Ces informations peuvent également vous intéresser: