Office fédéral de l'agriculture

Registrazione della denominazione d'origine controllata Sbrinz”

Berna (ots) - In relazione alla pubblicazione della domanda di registrazione della denominazione »Sbrinz” in data 15 gennaio 2002, non è stata presentata alcuna opposizione entro il termine di tre mesi previsto ai sensi di legge. La denominazione »Sbrinz” è quindi stata registrata nel Registro delle denominazioni d'origine controllata (DOC) e delle indicazioni geografiche protette (IGP). Quasi sicuramente l'antenato di tutti i formaggi svizzeri, lo Sbrinz è radicato nel territorio della Svizzera centrale. Il suo nome deriva da Brienz, porto da cui veniva imbarcato con destinazione Italia, che rimane tuttora il principale Paese d'esportazione. Questo formaggio deve la sua fama all'alimentazione delle vacche priva di insilati e alla fabbricazione a base di latte crudo. Una stagionatura di almeno 16 mesi conferisce a questo prodotto il suo sapore e i suoi aromi specifici. Il Registro DOC/IGP consente di tutelare i nomi geografici e tradizionali che designano prodotti agricoli (ad eccezione del vino) la cui qualità e le cui caratteristiche principali sono determinate dalla loro origine. L'utilizzo di un nome protetto è appannaggio dei produttori dell'area geografica definita a condizione che ottemperino al dettagliato elenco degli obblighi. Il rispetto dell'elenco degli obblighi è assicurato da organismi di controllo indipendenti e accreditati dall'Ufficio federale di metrologia. Attualmente sono in corso le procedure per una trentina di domande di registrazione. ots Originaltext: UFAG Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Frédéric Brand, Sezione Promozione della qualità e delle vendite, tel. +41/31/322'26'29 Isabelle Pasche, Servizio giuridico, tel. +41/31/322'25'39 Ufficio federale dell'agricoltura Servizio della stampa e dell'informazione

Ces informations peuvent également vous intéresser: