Office fédéral de l'agriculture

La Confederazione rafforza il suo potere gestionale nell'ambito della banca dati sul traffico di animali

    Berna (ots) - Il Dipartimento federale dell'economia (DFE) reagisce alla situazione critica in cui si trova la banca dati sul traffico di animali (BDTA). Attraverso l'acquisizione della maggioranza azionaria della BDTA SA da parte della Confederazione, si intende concentrare il potere gestionale garantendo una maggior efficienza. Delegando all'Ufficio federale dell'agricoltura (UFAG) la responsabilità principale relativa alla BDTA, sarà possibile rafforzare il coordinamento con lo sviluppo ulteriore della politica agricola (PA 2007), garantendo un più ampio consenso tra i detentori di animali nonché tra gli addetti al commercio e alla trasformazione della carne.

    La BDTA SA, che è un elemento fondamentale nel controllo del traffico di animali, ha dovuto confrontarsi con difficoltà operative e finanziarie fin dall'inizio della sua attività. L'elaborazione e l'attuazione di una banca dati sono più complesse di quanto si possa immaginare. Varie modifiche hanno comportato un dispendio tale da superare il quadro preventivato. Un'ulteriore richiesta di un credito suppletivo ha spinto il DFE a valutare la situazione in maniera critica.

    Il Dipartimento è giunto quindi alla conclusione che occorre agire immediatamente. Innanzitutto la Confederazione rafforzerà il suo potere gestionale nell'ambito della BDTA SA, acquisendone la maggioranza azionaria. Al fine di migliorare la qualità delle prestazioni, sarà vagliata l'introduzione di un sistema bonus/malus. La responsabilità principale nell'ambito della riorganizzazione della BDTA SA sarà delegata all'UFAG. Ciò consentirà di beneficiare di sinergie in termini di personale e di dati. Il Dipartimento si auspica inoltre che queste misure contribuiranno ad aumentare il consenso tra i detentori di animali.

    Nel 1998 il Parlamento ha decretato un nuovo disciplinamento della registrazione degli effettivi di animali e del controllo del traffico di animali ungulati. Il controllo del traffico di animali mira a promuovere la salute degli animali nonché a garantire la tracciabilità dei prodotti. Per tale motivo occorre rafforzare la fiducia dell'opinione pubblica rispetto alla carne e agli altri prodotti nonché migliorare i presupposti per l'accesso ai mercati internazionali degli animali svizzeri e dei prodotti alimentari da essi derivati.

ots Originaltext: UFAG
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Ufficio federale dell'agricoltura
Servizio della stampa e dell'informazione

Jürg Jordi
Sezione Informazione
Tel. +41/31/322'81'28



Plus de communiques: Office fédéral de l'agriculture

Ces informations peuvent également vous intéresser: