Office fédéral de l'agriculture

Il contingentamento lattiero può essere soppresso

Berna (ots) - Da uno studio del PFZ emerge che un'eventuale soppressione del contingentamento lattiero determinerebbe strutture più competitive. Il disciplinamento sulla base del diritto privato potrebbe consistere in un sistema di contratti pluriennali di fornitura e di ritiro oppure di contratti a termine o d'opzione di breve durata. L'Ufficio federale dell'agricoltura ha incaricato l'Istituto di Economia Agraria (IEA) di valutare il contingentamento lattiero dal profilo dell'efficacia, dell'effettività e dell'efficienza. Terminata l'analisi sull'efficacia effettuata l'anno scorso, l'IEA ha presentato i risultati dell'analisi sull'effettività e sull'efficienza. Gli autori dello studio sono giunti alle conclusioni seguenti: - La variante che prevede la soppressione del contingentamento lattiero consente di raggiungere più facilmente gli obiettivi della politica agricola ed è economicamente più efficiente rispetto alla variante conservativa. - In un contesto competitivo la soppressione del contingentamento lattiero consente di giungere più rapidamente a strutture di produzione lattiera concorrenziali e redditizie. In futuro, nella regione di pianura una produzione lattiera economica potrebbe essere raggiunta con un quantitativo a partire da 150'000 fino a 300'000 chilogrammi di latte per azienda. - Con i dovuti adeguamenti strutturali e cogliendo le opportunità di smercio, la regione di montagna può continuare a svolgere un ruolo importante nella produzione lattiera anche in un contesto senza contingentamento lattiero. - Grazie all'aumento del potenziale di smercio che si constata già attualmente, nei prossimi anni vi saranno condizioni molto vantaggiose per prepararsi a sopprimere il contingentamento lattiero. Sulla base delle considerazioni suesposte sono state elaborate disposizioni transitorie e misure in vista di un'eventuale soppressione della limitazione dei quantitativi nella produzione lattiera. Viene tra l'altro proposto un sistema di contratti pluriennali di fornitura e di ritiro. A complemento di ciò potrebbero venir introdotti anche contratti a termine o d'opzione, commerciabili, di breve durata. Questo sistema di contratti dovrebbe accrescere la trasparenza e fugare l'insicurezza. Per informazioni più dettagliate si rinvia agli studi Valutazione della gestione dei quantitativi di latte” consultabili sin d'ora sul sito Internet http://www.blw.admin.ch/Agrarpolitik/Evaluation ots Originaltext: Office fédéral de l'agriculture Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Ursula Gautschi, Produzione e affari internationali, tel. +41 31 322 70 63

Ces informations peuvent également vous intéresser: