Office fédéral de l'agriculture

Calo del consumo di vino svizzero

    Berna (ots) - Nell'anno vinicolo 2000/2001 sono stati consumati complessivamente 295.2 milioni di litri di vino, ossia 1.8 milioni di litri in meno rispetto all'anno precedente. Come si evince dal rapporto "L'anno vinicolo 2000/2001", pubblicato dall'Ufficio federale dell'agricoltura (U-FAG), il consumo di vino svizzero è stato di 121.5 milioni di litri, ossia del 3 per cento circa inferiore (3.3 milioni di litri) rispetto all'anno precedente.

    Nell'anno vinicolo 2000/01 (1.7.00 - 30.9.01) il consumo totale di vino ha subito un calo di 1.8 milioni di litri rispetto all'anno precedente. Complessivamente sono stati consumati 295.2 milioni di litri di vino, ovverosia 121.5 milioni di litri di vino indigeno e 173.8 milioni di litri di vino di pro-venienza estera.

    Il consumo di vino svizzero ha registrato un calo complessivo di 3.3 milioni di litri. Sono stati consumati 62.4 milioni di litri di vino bianco e 59.1 milioni di litri di vino rosso. Il consumo di vino rosso è rimasto piuttosto stabile (-0.2 milioni), mentre quello di vino bianco è diminuito (-3.1 mi-lioni). Questi dati sono la conseguenza dell'unificazione dei contingenti per l'importazione di vino rosso e bianco e della parziale apertura delle frontiere che ciò ha comportato.

    Il consumo complessivo di vino bianco estero, compreso quello per l'elaborazione industriale, è aumentato di circa 2 milioni di litri e ammonta attualmente a 27 milioni di litri. Se si considera soltanto il "vino bevuto", il consumo è aumentato di 1.6 milioni di litri, raggiungendo quota 20.1 milioni di litri. Per quanto concerne il vino rosso, il consumo è invece diminuito di 0.5 milioni di litri ed ammonta a 146.8 milioni di litri.

    Scorte di vino

    Le scorte di vino rilevate il 30 giugno di quest'anno ammontano complessivamente a 219.1 mi-lioni di litri. Rispetto all'anno precedente vi è stato un aumento di 4.1 milioni di litri. Il quantitativo di vino rosso svizzero immagazzinato ammonta a 127.2 milioni di litri, ossia circa 6.3 milioni di litri in più rispetto al 30 giugno 2000. Questo aumento è riconducibile al raccolto superiore alla media del 2000 e al lieve calo del consumo. Le riserve di vino estero sono di 91.8 milioni di litri, ossia 2.2 milioni di litri in meno rispetto all'anno precedente.

    Le scorte di vino rosso indigeno hanno registrato un aumento di circa 1.6 milioni di litri, quelle di vino bianco di 4.7 milioni di litri. Le giacenze di 57.6 milioni di litri di vino rosso e di 69.6 milioni di litri di vino bianco coprono il consumo di 11.7, rispettivamente 13.4 mesi. Un grado di coper-tura di 12 mesi è considerato, di regola, un indicatore di una situazione equilibrata del mercato.

    Il rapporto "L'anno vinicolo 2000/2001" è disponibile in tedesco e in francese sul sito Internet dell'UFAG (www.blw.admin.ch) o può essere ordinato telefonando al numero 031 322 25 26 dell'UFAG.

ots Originaltext: UFAG
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Frédéric Rothen, Sezione Colture speciali e vitivinicoltura,
tel. +41 31 322 25 63

Ufficio federale dell'agricoltura
Servizio della stampa e dell'informazione



Plus de communiques: Office fédéral de l'agriculture

Ces informations peuvent également vous intéresser: