Office fédéral de l'agriculture

Piano d'azione europeo per lo sviluppo dell'agricoltura biologica

Berna (ots) - La Svizzera ha firmato la dichiarazione finale della Conferenza "Derrate alimentari e agricoltura biologiche - Per il partenariato e l'azione in Europa". La dichiarazione finale della Conferenza, organizzata a Copenaghen su iniziativa del ministro danese dell'alimentazione, dell'agricoltura e della pesca, chiede l'istituzione di un piano d'azione europeo per lo sviluppo dell'agricoltura biologica. Alla conferenza svoltasi il 10 e l'11 maggio scorsi hanno partecipato Paesi di tutta l'Europa. A livello ministeriale oltre alla Danimarca erano presenti Germania, Norvegia, Svezia, Austria e Grecia. La Svizzera era rappresentata dall'Ufficio federale dell'agricoltura (UFAG). Secondo la dichiarazione finale, l'agricoltura biologica dà un contributo essenziale alla soluzione di diversi problemi in relazione alla produzione di derrate alimentari, all'ambiente, al benessere degli animali da reddito e allo sviluppo delle aree rurali. Le opportunità di mercato per gli alimenti biologici e l'agricoltura biologica sono ritenute ottime. Sono soprattutto i Paesi nordici che considerano assolutamente realistico aumentare al 20 per cento la quota delle aziende che praticano l'agricoltura biologica. L'Ufficio federale dell'agricoltura ritiene che la strategia ecologica dell'attuale politica agricola svizzera corrisponda agli intenti degli Stati firmatari. Entro i prossimi due anni nell'ambito del piano d'azione europeo verranno valutati ostacoli e potenziali per l'ulteriore crescita nei settori della produzione, della trasformazione, del commercio e del consumo di prodotti biologici in Europa nonché presentata una strategia di sviluppo basata sul consenso e conforme alle esigenze del mercato. ots Originaltext: UFAG Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Patrik Aebi, Capo della Sezione Promozione della qualità e delle vendite, tel. +41 31 322 25 92 Ufficio federale dell'agricoltura Servizio della stampa e dell'informazione

Ces informations peuvent également vous intéresser: