Office fédéral de l'agriculture

Registrata la DOC «Tête de Moine, fromage de Bellelay»

Berna (ots) - Dopo «l'Etivaz», un secondo formaggio svizzero può fregiarsi della denominazione di origine controllata (DOC). In data odierna l'Ufficio federele dell'agricoltura ha infatti iscritto la denominazione «Tête de Moine, fromage de Bellelay» nel registro DOC/IGP. La domanda di registrazione della denominazione «Tête de Moine, fromage de Bellelay» era stata pubblicata il 23 gennaio 2001. Visto che entro i tre mesi previsti dalla legge non sono stati inoltrati ricorsi, la denominazione «Tête de Moine, fromage de Bellelay» ha potuto venir iscritta nel registro delle denominazioni di origine controllate (DOC) e delle indicazioni geografiche protette (IGP). Il nome «Tête de Moine» fece la sua prima comparsa nel Giura immediatamente dopo la Rivoluzione francese. Il modo in cui questo formaggio si presenta e in particolare la tradizione di riporre la calotta sulla forma dopo il consumo, ricordano la tonsura dei monaci del Monastero di Bellelay ai quali si deve la ricetta di questa specialità. L'area di produzione del formaggio Tête de Moine, nei Cantoni Berna e Giura, è ubicata completamente nella zona di montagna della catena montagnosa giurassiana. Il latte prodotto in tale zona dev'essere trasformato entro 24 ore dalla mungitura. La stagionatura del formaggio avviene su assi di abete rosso e dura almeno tre mesi. La raschiatura di questo piccolo formaggio di forma cilindrica ne esalta l'odore di crosta e di fungo. Il Tête de Moine è ideale come formaggio da dessert. Le sue rosette sono un elemento integrante dei tradizionali vassoi di formaggi svizzeri. Il registro DOC/IGP consente di proteggere i nomi di regioni che designano prodotti agricoli (vino escluso) le cui caratteristiche principali e qualità sono determinate dalla loro origine geografica. Una denominazione protetta può essere utilizzata esclusivamente dai produttori dell'area geografica definita che si attengono a un preciso elenco degli obblighi. Il rispetto delle condizioni stabilite nell'elenco degli obblighi è assicurato da servizi di controllo indipendenti e accreditati dall'Ufficio federale di metrologia. Le domande di registrazione pendenti presso l'Ufficio federale dell'agricoltura sono attualmente una trentina. ots Originaltext: Ufficio federale dell'agricoltura Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Frédéric Brand, Sezione Promozione della qualità e delle vendite, tel. +41 31 322 26 29 Isabelle Pasche, Servizio giuridico, tel. +41 31 322 25 39

Ces informations peuvent également vous intéresser: