Office fédéral de l'agriculture

Pubblicazione della DOC "Tête de Moine, Fromage de Bellelay"

    Berna (ots) - Il 23 gennaio 2001 l'Ufficio federale dell'agricoltura ha pubblicato nel Foglio ufficiale svizzero di commercio la domanda di registrazione della denominazione di origine controllata (DOC) "Tête de Moine ". L'interprofessione Tête de Moine, Fromage de Bellelay aveva infatti chiesto di tutelarne la denominazione.

    I monaci dell'ordine dei premostratensi sono considerati i padri di tale formaggio. La prima testimonianza dell'utilizzazione del termine " Bellelay " in relazione a questo tipo di formaggio risale al 1570 e si ritrova in una lettera inviata dall'abate di Bellelay al vescovo di Basilea. Il Tête de Moine è un formaggio a base di latte crudo prodotto da vacche che pascolano nelle regioni di montagna e d'estivazione. Il Tête de Moine, con il suo caratteristico sapore di funghi e fieno, si distingue per la forma di piccole dimensioni e la consistenza della pasta che si presta alla formazione di rosette. Esso libera tutto il suo aroma dopo otto mesi di stagionatura in cantine umide. Viene fabbricato nella zona di montagna dei distretti di Moutier, Courtelary, Porrentruy e delle Franches-Montagnes.

    La Svizzera vanta un gran numero di prodotti agroalimentari che recano nomi tradizionali. In circolazione vi sono però numerose imitazioni che ne usurpano il nome. Ciò va a scapito non soltanto dei consumatori, disorientati ed incapaci di riconoscere l'originale dalle contraffazioni, ma soprattutto dei produttori, che subiscono perdite in termini di immagine per i loro prodotti.

    Il registro delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche consente di tutelare i nomi geografici o tradizionali che designano prodotti agricoli (ad eccezione del vino) la cui identità e le cui caratteristiche principali sono determinate dalla loro origine. L'utilizzo di un nome protetto è appannaggio dei produttori della zona geografica definita che ottemperano ad un determinato elenco degli obblighi. Le domande di registrazione sono sottoposte a pubblicazione. Chiunque abbia un interesse comprovabile - nonché i Cantoni - ha facoltà di opporsi alla registrazione entro il volgere di tre mesi.

ots Originaltext: Ufficio federale dell'agricoltura UFAG
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Frédéric Brand, Sezione Promozione della qualità e delle vendite,
tel. +41 31 322 26 29.

Ufficio federale dell'agricoltura, Servizio della stampa e
dell'informazione



Plus de communiques: Office fédéral de l'agriculture

Ces informations peuvent également vous intéresser: