Secrétariat d'Etat à l'économie

Modifica dell'ordinanza che istituisce misure economiche nei confronti della Repubblica dell'Irak

    Berna (ots) - Il Consiglio federale ha modificato l'ordinanza che istituisce misure economiche nei confronti della Repubblica dell'Irak. In questo modo, esso tiene conto delle modifiche decise dal Consiglio di sicurezza dell'ONU con l'adozione della risoluzione 1409 (2002) del 14 maggio 2002. Tale risoluzione prevede una serie di agevolazioni per l'esportazione verso l'Irak di beni ad uso civile, nel quadro del cosiddetto «Oil for Food Programme». Grazie a questo programma, l'Irak può esportare petrolio e prodotti petroliferi. Il ricavato confluisce in uno speciale conto fiduciario che serve a finanziare le esportazioni di beni ad uso civile destinate all'Irak.

    Ai sensi dell'ordinanza che istituisce misure economiche nei confronti della Repubblica dell'Irak, ogni esportazione di beni verso l'Irak necessita di una preventiva autorizzazione del Segretariato di Stato dell'economia (seco). L'importazione di beni provenienti dall'Irak è vietata, fatta eccezione per il petrolio e i prodotti petroliferi, la cui importazione è stata autorizzata dall'ONU nel quadro dell'»Oil for Food Programme». Informazioni dettagliate sulle procedure di autorizzazione sono disponibili sul sito Internet del seco (www.seco-admin.ch, -> politica economica esterna, -> controllo all'esportazione e sanzioni, -> sanzioni). Oltre alle misure economiche, nei confronti della Repubblica dell'Irak vigono un embargo aereo e sanzioni finanziarie.

    Nel 2001, le imprese svizzere hanno esportato in Irak, nel quadro dell'”Oil for Food Programme”, merci per circa 275 milioni di franchi.

ots Originaltext: seco
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Roland E. Vock
seco, Politica di controllo delle esportazioni e sanzioni
Tel. +41/31/324'07'61



Plus de communiques: Secrétariat d'Etat à l'économie

Ces informations peuvent également vous intéresser: