Secrétariat d'Etat à l'économie

Modifica dell'ordinanza che istituisce misure nei confronti dell'UNITA

    Berna (ots) - Il Consiglio federale ha revocato il divieto di entrata e di transito nei confronti di alti dirigenti dell'UNITA. Contemporaneamente, esso ha stralciato due nominativi dall'allegato 3 dell'ordinanza.

    Nell'allegato menzionato figurano i nomi di alti dirigenti dell'UNITA i cui fondi e altre risorse finanziarie in Svizzera devono essere bloccati e ai quali è vietato mettere a disposizione direttamente o indirettamente fondi o altre riserve finanziarie. Chiunque detenga o gestisca averi che si deve presumere siano soggetti al blocco deve dichiararli senza indugio al Segretariato di Stato dell'economia (seco). In passato, le persone inserite nella lista erano altresì colpite dal divieto di entrare e di transitare in Svizzera.

    Con questa modifica, la Svizzera implementa la Risoluzione 1412 (2002) del Consiglio di sicurezza dell'ONU nonché una corrispondente decisione del Comitato delle Nazioni Unite competente per le sanzioni nei confronti dell'Angola. L'allentamento delle sanzioni nei confronti dell'UNITA dimostra che il Consiglio di sicurezza dell'ONU tiene conto dei positivi sviluppi che il conflitto angolano ha conosciuto negli ultimi mesi. La sospensione delle restrizioni di viaggio dovrebbe altresì facilitare il processo di pace e la riconciliazione nazionale in Angola.

    Il testo dell'ordinanza e l'allegato 3 sono disponibili sul sito Internet del seco (www.seco-admin.ch, -> politica economica estera, -> contrôle à l'exportation et sanctions, -> sanctions).

ots Originaltext: seco
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
seco, Politica dei controlli all'esportazione e delle sanzioni
Othmar Wyss
Tel. +41/31/324'09'16

Roland Vock
Tel. +41/31/324'07'61



Plus de communiques: Secrétariat d'Etat à l'économie

Ces informations peuvent également vous intéresser: