Secrétariat d'Etat à l'économie

La Svizzera presiede la Conferenza internazionale del lavoro

Berna (ots) - Il Consiglio federale ha designato i membri della delegazione tripartita che rappresenterà la Svizzera alla 90a sessione della Conferenza internazionale del lavoro (CIL), dal 3 al 20 giugno 2002, a Ginevra. La delegazione governativa sarà presieduta da Jean-Luc Nordmann, direttore della Direzione del lavoro del Segretariato di Stato dell'economia (seco), al quale è conferito il titolo di segretario di Stato per tutta la durata della Conferenza. La delegazione dei datori di lavoro sarà diretta dal Michel Barde, segretario generale della Federazione romanda dei datori di lavoro (FSP), e quella dei lavoratori da Jean-Claude Prince, segretario dell'Unione sindacale svizzera (USS). Quest'anno la Conferenza sarà presieduta dall'ambasciatore Jean-Jacques Elmiger, capo delle questioni internazionali del lavoro presso il seco, al quale è conferito, nell'ambito di tale funzione, il titolo di segretario di Stato. Per la Svizzera le priorità alla Conferenza saranno principalmente: - Lavoro minorile: discussione di uno speciale rapporto del'OIL sulla situazione nel mondo e delle misure necessarie per sostenere l'azione dell'OIL. - Misure adottate nei confronti del Myanmar in materia di lavoro forzato: discussione sull'applicazione delle misure prese dall'OIL contro il lavoro forzato nel Myanmar. La Svizzera sostiene le misure decise nel giugno 2000 e ha applicato sanzioni nell'ottobre del 2000. - Situazione dei lavoratori nei territori occupati da Israele: discussione incentrata sul rapporto di una missione dell'Ufficio internazionale del lavoro (UIL) attualmente in visita nei territori occupati. ots Originaltext: seco Internet: http://www.newsaktuell.ch Contatto: Elisabeth Muller seco Questioni internazionali del lavoro tel. +41/31/322'28'65

Ces informations peuvent également vous intéresser: