Ministère public de la Confédération

Indagini del Ministero pubblico della Confederazione - Sospetta corruzione in un caso di frode fiscale

Berna (ots) - Il Ministero pubblico della Confederazione ha dato avvio a delle indagini contro piú persone, tra cui degli ex funzionari federali, sospettati di corruzione e falsità in documenti. Le indagini sono in relazione con il sospetto di frode di prestazione mediante illegittima restituzione dell'imposta sul valore aggiunto. L'Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC), in stretta collaborazione con i competenti organi della polizia cantonale bernese, ha reperito una probabile truffa fiscale ai danni della Confederazione. C'è il sospetto che una società, con dichiarazioni fiscali false, abbia ottenuto il rimborso illecito di imposte sul valore aggiunto per un totale di oltre 4 milioni di franchi. Nel corso di un'inchiesta di diritto penale amministrativo, condotta dall'AFC, è sorto il sospetto che ex collaboratori dell'Amministrazione federale delle contribuzioni vi fossero coinvolti. Su indicazione dell'AFC il Ministero pubblico ha perciò dato avvio a un'indagine giudiziaria per sospetti reati di corruzione di oltre centomila franchi, nonché per falsità in documenti e gestione infedele. Nell'ambito di questa procedura il Ministero pubblico della Confederazione, in stretta collaborazione con la polizia criminale federale (PCF), la polizia cantonale bernese e l'AFC, ha eseguito mercoledí parecchie perquisizioni domiciliari. 5 persone sono state tratte in arresto. Una di esse giovedí è stata rilasciata. Al momento attuale la priorità va alle indagini che devono essere condotte con successo. Ulteriori informazioni saranno rilasciate al termine della procedura o se verranno scoperti altri fatti salienti. ots Originaltext: MPC Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Hansjürg Mark Wiedmer, Capo Ufficio stampa MPC, tel. +41 31 / 324 324 0

Ces informations peuvent également vous intéresser: