Ministère public de la Confédération

Nuova domanda d'assistenza giudiziaria del MPC all'attenzione del Sudafrica nell'ambito di una procedura d'indagine

Berna (ots) - Nel giugno del 1999, il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) avviò una procedura d'indagine contro ignoti concernente il sospetto di spionaggio politico e di esportazione e transito illegali di merce strategica. La procedura serve per accertare eventuali reati rilevanti dal punto di vista del diritto penale nel contesto delle relazioni tra Svizzera e Sudafrica. Poiché nell'ambito della procedura d'indagine del MPC giocano presumibilmente un ruolo anche le relazioni del Servizio informazioni svizzero con il Sudafrica, il MPC ha chiesto, alla fine di agosto 2001, al Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) di poter consultare gli atti classificati; richiesta che è stata accolta il 7 settembre 2001. Considerati i più recenti sviluppi in Sudafrica (processo W. Basson) e i risultati degli accertamenti interni al DDPS delle ultime settimane, di cui ha avuto conoscenza giovedì scorso, il MPC ha deciso di presentare alle autorità del Sudafrica una nuova domanda d'assistenza giudiziaria. Una prima consegna alla Svizzera di atti su domanda d'assistenza giudiziaria da parte del Sudafrica avvenne nel maggio 2000 nell'ambito della procedura del MPC. La nuova domanda d'assistenza giudiziaria persegue lo scopo di ottenere informazioni supplementari a favore della procedura d'indagine condotta dal MPC. ots Originaltext: MPC Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Hansjürg Mark Wiedmer, capo informazione Ministero pubblico della Confederazione, tel. +41 31 324 324 0

Ces informations peuvent également vous intéresser: