Ministère public de la Confédération

Impiegato federale sospettato di truffa

Proposta l'istruzione preparatoria

Impiegato federale sospettato di truffa: proposta l'istruzione preparatoria presso l'Ufficio federale del giudice istruttore

Somma del delitto: oltre 1,5 milioni di franchi

    Berna (ots) - Il Ministero pubblico della Confederazione ha concluso l'indagine di polizia giudiziaria, aperta lo scorso 5 settembre 2001, contro un impiegato presso l'Ufficio federale dell'informatica e della telecomunicazione (UFIT) e contro una seconda persona partecipante e ha proposto un'istruzione preparatoria presso l'Ufficio federale del giudice istruttore.

    L'impiegato federale era attivo da un anno nel settore tecnico
dell'UFIT e, precedentemente, aveva svolto una funzione analoga
presso diversi altri uffici dell'amministrazione federale. Gli si
rimprovera di aver sviato su un conto proprio, durante parecchi anni,
denaro federale per un valore di oltre 1,5 milioni di franchi. Le
inchieste del Ministero pubblico della Confederazione, in
collaborazione con la Polizia giudiziaria federale (PGF), sono frutto
della notifica di un istituto bancario. Le inchieste concernono le
fattispecie della falsità in atti formati da pubblici ufficiali o
funzionari (art. 317 CP), dell'infedeltà nella gestione pubblica
(art. 314 CP), della truffa (art. 146 CP), dell'appropriazione
indebita (art 138, n. 2, CP) ed eventualmente dell'amministrazione
infedele (art. 158 CP) a danno della Confederazione. Grazie al rapido
intervento è stato possibile impedire ulteriori danni finanziari e
mettere al sicuro la maggior parte del denaro acquisito illegalmente.
A causa del pericolo di collusione, attualmente l'impiegato si trova
in detenzione. Una seconda persona è stata rilasciata dopo breve
detenzione. Per tener conto del procedimento in corso, non possono
essere date ulteriori informazioni.

ots Originaltext: mpc
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Vera Britsch, suppl. portavoce Ministero pubblico della
Confederazione, tel. +41 31 322 95 33



Plus de communiques: Ministère public de la Confédération

Ces informations peuvent également vous intéresser: