Ministère public de la Confédération

Il MPC delega una procedura penale di un funzionario del DDPS

Il Ministero pubblico della Confederazione delega una procedura penale nei confronti di un funzionario del DDPS alle autorità penali del Cantone di Argovia Berna (ots) - Un'inchiesta di polizia giudiziaria, aperta nell'autunno scorso nei confronti di un funzionario DDPS e di altre cinque persone per infedeltà nella gestione pubblica, truffa e corruzione attiva nonché falsità in documenti, è stata delegata per l'ulteriore istruzione ed il giudizio alle autorità penali del Cantone di Argovia. L'inchiesta è stata sospesa nei confronti di una delle persone inizialmente sospettate. In seguito ad una denuncia del Capo dell'aggruppamento dell'armamento, il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha aperto l'11 settembre 2000 un'inchiesta di polizia giudiziaria nei confronti di un funzionario dell'Ufficio federale del materiale dell'esercito e delle costruzioni (UFMC) incorporato nell'aggruppamento dell'armamento del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS), nonché nei confronti di due persone dell'economia edilizia estranee all'amministrazione federale. Inizialmente è stato indagato per sospetto di infedeltà nella gestione pubblica, truffa e corruzione. Nel corso delle indagini il procedimento è stato esteso al sospetto di falsità in documenti rispettivamente falsità in atti formati da pubblici ufficiali o funzionari. Per contro è stata sospesa l'inchiesta inizialmente aperta nei confronti di una delle persone inizialmente sospettate. Il funzionario del DDPS ha confessato di aver tollerato, dietro compenso, un sistema di assegnazione di mandati di costruzione e di regolamento di conti che a partire dall'estate 1999 ha permesso principalmente ad uno degli altri indagati di realizzare guadagni illeciti a pregiudizio della Confederazione. Nell'ambito di questo sistema sono stati fatturati a carico della Confederazione lavori mai eseguiti. Il danno finanziario per la Confederazione viene stimato per ora ad una somma complessiva fra 100'000 e 150'000 franchi. Uno specialista in questioni d'edilizia federale nonché specialisti dell'economia edilizia privata sono stati consultati per chiarire il caso. Le somme di denaro che il funzionario del DDPS ha riconosciuto di aver accettato ammontano secondo le attuali conoscenze ad una cifra tra i 25'000 e i 30'000 franchi. Il danno per il DDPS e la Confederazione ha potuto essere in parte limitato grazie alla tempestiva scoperta di questo comportamento illecito. Questo fattore ha inoltre permesso all'aggruppamento dell'armamento di bloccare un grosso progetto con un volume contrattuale di oltre un milione di franchi, di controllare tempestivamente la fondatezza di una serie di altre pretese risultanti da progetti già eseguiti e di impedire in tal modo pagamenti illeciti. L'ulteriore istruzione nell'ambito del procedimento è ora di competenza dell'autorità inquirente del Cantone di Argovia. ots Originaltext: MPC Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Ministero pubblico della Confederazione (MPC)

Ces informations peuvent également vous intéresser: