Office fédéral des étrangers

Rinnovati i contingenti degli stranieri fino all'entrata in vigore

Rinnovati i contingenti degli stranieri fino all'entrata in vigore dell'accordo sulla libera circolazione con l'UE Il Consiglio federale definisce il disciplinamento in materia di stranieri 2001/2002

    Berna (ots) - Mercoledì il Consiglio federale ha rinnovato i contingenti massimi a disposizione per la manodopera straniera. A contare dal 1° novembre 2001 essi saranno in vigore per un ulteriore periodo di contingentamento che si estenderà però il più tardi fino all'entrata in vigore dell'accordo bilaterale con l'UE.

    Il Consiglio federale ha ridotto da 22'000 a 19'000 il tetto massimo per i dimoranti annuali esercitanti un'attività lucrativa. Restano invariati i contingenti per i dimoranti temporanei (24'000) e gli stagionali (88'000). Nella primavera 2001 i contingenti massimi per dimoranti temporanei e annuali erano stati provvisoriamente aumentati in ragione del fabbisogno eccezionalmente accresciuto di forze lavorative.

    In considerazione dell'evoluzione incerta dell'occupazione, i Cantoni vengono richiamati ad attuare una prassi riservata in materia di permessi. Il Consiglio federale si attende da loro una gestione economicamente equilibrata e previdente dei contingenti. I primi permessi, soprattutto se destinati a forze lavorative di Stati non membri dell'UE e dell'AELS, vanno riservati come finora al solo personale qualificato. Dal momento che la data dell'entrata in vigore dell'accordo sulla libera circolazione non è ancora stata fissata, la pianificazione deve essere orientata in funzione di un intero periodo di contingente.

    Modifiche solo al momento dell'entrata in vigore dell'accordo bilaterale

    L'odierno disciplinamento in materia di stranieri è prorogato fino all'entrata in vigore dell'accordo con l'UE, dopodiché sarà sostituito da:

    - l'ordinanza sull'introduzione della libera circolazione delle
        persone (OLC) per i cittadini dell'UE e

    - l'ordinanza riveduta che limita l'effettivo degli stranieri
        (OLS) per i cittadini di Stati terzi.

    Il Consiglio federale ha già licenziato entrambe le ordinanze il 23 maggio di quest'anno.

ots Originaltext: UFDS
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Kurt Rohner
Ufficio federale degli stranieri
Tel. +41 31 322 28 88



Plus de communiques: Office fédéral des étrangers

Ces informations peuvent également vous intéresser: