Office fédéral de la police

La lotta contro l'estremismo e il terrorismo deve essere intenisificata

Il Consiglio federale prende atto dei lavori legislativi previsti nell'ambito della sicurezza interna

    Berna (ots) - La lotta in Svizzera contro l'estremismo di destra, l'estremismo violento in generale e il terrorismo deve essere intensificata. A partire dal rapporto del gruppo di lavoro «Estremismo di destra» e dal rapporto «Analisi della situazione e dei rischi per la Svizzera dopo gli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001» il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) intende creare le basi legali necessarie.

    Il Consiglio federale ha preso atto della decisione del DFGP di avviare i lavori legislativi nel settore della sicurezza interna. Il DFGP intende suddividere i lavori in due pacchetti tematici; la realizzazione del primo pacchetto è prevista a breve scadenza, mentre il secondo sarà pronto a media scadenza.

    Due pacchetti legislativi per la sicurezza interna

    In un primo pacchetto saranno trattati i settori del razzismo e della tifoseria violenta (hooligan). Secondo le proposte del «gruppo di lavoro Estremismo di destra» sono in discussione le seguenti misure: i «simboli della discriminazione razziale» e le «associazioni razziste» diventano due nuove fattispecie penali. Nell'ambito della LMSI (legge federale sulle misure per la salvaguardia della sicurezza interna) vanno disciplinati il sequestro di materiale propagandistico a sfondo razzista o che incita alla violenza. Inoltre, il gruppo di lavoro consiglia di creare le basi legali per una banca dati sulla tifoseria violenta. Per questo primo pacchetto è previsto un messaggio all'attenzione del Consiglio federale entro la metà del 2003.

    Il secondo pacchetto comprende lavori legislativi nei settori terrorismo ed estremismo. In tale contesto si tratta di valutare e di rivedere in modo circostanziato la LMSI nonché di attuare a livello di legge le conclusioni del rapporto «Analisi della situazione e dei rischi per la Svizzera dopo gli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001».

    Per la preparazione di detto pacchetto il DFGP intende istituire un gruppo di lavoro. Esso deve presentare al Consiglio federale un avamprogetto per la procedura di consultazione entro metà del 2003 e nel corso del 2004 il relativo messaggio.

    Incarico del Consiglio federale e del Parlamento

    Nel marzo 2001 il Consiglio federale ha preso atto del rapporto del gruppo di lavoro «Coordinamento e attuazione dei provvedimenti nell'ambito dell'estremismo di destra». In seguito ha incaricato il DFGP di inserire le proposte di modifica legale nel contesto generale di altri progetti legislativi relativi alla sicurezza interna e di sottoporgli una proposta per l'ulteriore procedimento.

    Parallelamente a questi lavori, in seguito agli attentati terroristici dell'11 settembre 2001 vi sono stati diversi interventi parlamentari. Gli interventi chiedono da una parte il rafforzamento del ruolo degli organi di protezione dello Stato e dei servizi d'informazioni nonché un adattamento dei mezzi e dei provvedimenti, dall'altra, rapporti circostanziati sulla situazione della sicurezza.

    Alcune revisioni di legge (revisione del Codice penale) sono state introdotte già in concomitanza con l'adesione alla «Convenzione internazionale per la repressione degli attentati terroristici con esplosivo» e la ratifica della «Convenzione internazionale per la repressione del finanziamento del terrorismo».

    Si tratta inoltre di tenere conto dei provvedimenti discussi o già decisi nel quadro del progetto USIS (Esame della sicurezza interna della Svizzera), che concernono il settore della polizia di pubblica sicurezza e della polizia giudiziaria. (legge sulla polizia, registro nazionale di polizia)

ots Originaltext: UFP
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Jürg Bühler
Ufficio federale di polizia
Tel. +41/31/322'36'07



Plus de communiques: Office fédéral de la police

Ces informations peuvent également vous intéresser: