Office fédéral de la police

La Confederazione proibisce i proiettili deformanti

Berna (ots) - In futuro le munizioni deformanti potranno essere acquistate, importate e fabbricate dai privati solo per la caccia. Questo è quanto stabilisce l'ordinanza sulle munizioni vietate, del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP). L'ordinanza relativa alla legge federale sulle armi, firmata dalla consigliera federale Ruth Metzler-Arnold, entra in vigore il 1° marzo. Le autorità di polizia e militari sono escluse dal divieto, non essendo sottoposte alla legge sulle armi, su cui si basa l'ordinanza. L'armamento delle autorità militari si regola secondo la legislazione militare, quella del Corpo cantonale di polizia in base al diritto cantonale vigente. Le munizioni deformanti hanno insito in sé un particolare potenziale di pericolo. Colpendo con proiettili a cosiddetta palla espansiva, si provocano ferite più gravi rispetto a quelle causate dai normali tipi di munizioni. Finora era vietato anche, in base all'ordinanza sulle armi (art. 17) l'acquisto, l'importazione e la fabbricazione di munizioni con proiettili a nucleo duro oppure contenenti una carica esplosiva o incendiaria. Questo divieto tuttavia non riguardava le munizioni con proiettili deformanti, che pertanto si potevano trovare sul mercato. Per la caccia invece è consentito ancora l'impiego di munizioni con proiettili deformanti. La probabilità d'inferire un colpo mortale grazie a questo tipo di munizione è elevata: un animale colpito crolla al primo colpo sul posto, evitando di trascinarsi su terreni difficilmente raggiungibili. ots Originaltext: Ufficio federale di polizia (UFP) Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Claude Mebes Capo Ufficio centrale Armi Ufficio federale di polizia Tel. +41/31/323'71'93

Ces informations peuvent également vous intéresser: