Office fédéral de la justice

Rafforzare il Governo

Il Consiglio federale licenzia il messaggio concernente la riforma della direzione dello Stato

    Berna (ots) - Il Consiglio federale deve essere rafforzato sotto il profilo personale e specializzato da ministri delegati. Questo «Governo a due cerchi» si basa sull'attuale forma di Governo caratterizzata dal sistema collegiale. Mercoledì il Consiglio federale ha licenziato il messaggio concernente la riforma della direzione dello Stato.

    Le istituzioni che formano il nostro Stato furono create, essenzialmente, più di 150 anni or sono. Esse sono originarie dell'epoca in cui fu creato lo Stato federale e da allora non sono mutate. Sono per contro mutate le esigenze nei confronti dello Stato: le questioni di fondo sono divenute più complesse, la portata dei compiti si è accresciuta, le implicazioni internazionali della Svizzera si sono moltiplicate. Con la riforma della direzione dello Stato, il Consiglio federale intende rafforzare la direzione politica, incrementare il proprio margine d'azione e la competenza specialistica nonché limitare l'influsso dell'amministrazione sul processo di configurazione politica.

    La direzione politica deve essere rafforzata in modo che il Consiglio federale possa sfruttare meglio la propria responsabilità politica complessiva per la direzione dello Stato. Per questo, deve essere affiancato da ministri delegati con responsabilità politica per una sfera di competenza concreta, i quali, unitamente al Consiglio federale, costituiscono il Governo federale. I ministri delegati rafforzano le capacità specialistiche e personali del Governo a livello internazionale nonché nei confronti del Parlamento, dei Cantoni e del pubblico.

    Una chiara sfera di competenza...

    In principio in ogni dipartimento deve essere impiegato un ministro delegato. I ministri delegati sono scelti dal Consiglio federale su richiesta del capo del dipartimento interessato per il periodo di legislatura in corso e sono confermati in blocco dal Parlamento. Il mandato dei ministri delegati è legato alla persona del capo del dipartimento.

    ... e statuto politico

    I ministri delegati sono membri del Governo. La conferma parlamentare fornisce loro una legittimazione democratica che corrisponde al loro statuto politico. Hanno una serie di compiti ben definita. Di norma il collegio del Consiglio federale attribuisce loro tali compiti per un periodo di legislatura. Sono corresponsabili sotto il profilo politico per quanto attiene alla loro sfera di competenza. Ciò contraddistingue chiaramente questa riforma dal progetto respinto dal popolo nel 1996 sui segretari di Stato, che sarebbero stati capi funzionari senza una sfera di competenza ben definita.

    Grandi e piccole sedute

    In futuro si terrà regolarmente una grande seduta del Governo e una piccola seduta del Consiglio federale. Alle sedute del Governo i ministri delegati sostengono le pratiche inerenti alla loro sfera di competenza e dispongono di un diritto di proposta. Il diritto di voto resta prerogativa dei membri del Consiglio federale in quanto parte della responsabilità politica superiore nel suo complesso.

    Per motivi giuridici e politici, l'introduzione del «Governo a due cerchi» richiede una modifica della Costituzione svizzera. Da sempre la Costituzione svizzera stabilisce gli organi della direzione dello Stato e le loro competenze. Inoltre, la modifica costituzionale consolida lo statuto dei ministri delegati e include popolo e Cantoni nel cambiamento dall'attuale sistema di Governo al «Governo a due cerchi».

ots Originaltext: UFG
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Luzius Mader,
Vicedirettore dell'Ufficio federale di giustizia
Tel. +41/31/322'41'02



Plus de communiques: Office fédéral de la justice

Ces informations peuvent également vous intéresser: