Office fédéral de la justice

Il Consiglio federale sostiene l'istituzione di una commissione di giustizia

Sarà l'organo ausiliare del Parlamento per l'elezione dei giudici e l'alta vigilanza Berna (ots) - Il Consiglio federale approva l'istituzione di una commissione di giustizia che aiuterà il Parlamento nella preparazione delle elezioni dei giudici e nello svolgimento del compito di alta vigilanza sui tribunali di prima istanza della Confederazione. La consigliera federale Ruth Metzler-Arnold appoggerà la proposta della Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati in occasione della deliberazione parlamentare sulla revisione totale dell'organizzazione giudiziaria federale. La Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati ha suddiviso in due tempi il messaggio sulla revisione totale dell'organizzazione giudiziaria federale (vedere comunicato stampa del 1° marzo 2001): in un primo momento si occuperà della legge federale sul tribunale penale federale (TPF); in un secondo momento delle leggi federali sul tribunale federale (LTF) e sul tribunale amministrativo federale (TAF). In occasione della discussione sulla TPF, la Commissione degli affari giuridici ha approvato all'unanimità l'istituzione di una commissione di giustizia e ha elaborato separatamente un disegno di legge. Questo organo ausiliario sarebbe incaricato di collaborare alla preparazione di tutte le elezioni dei giudici (elezioni del tribunale federale, del tribunale penale federale, del tribunale amministrativo federale e del tribunale militare di cassazione). Inoltre la commissione di giustizia, composta da 7 membri con incarico secondario, avrebbe il compito di coadiuvare il Parlamento nello svolgimento dell'alta vigilanza sul tribunale penale federale e sul tribunale amministrativo federale. Secondo il Consiglio federale, l'istituzione di una commissione di giustizia garantisce una preparazione accurata delle elezioni dei giudici secondo criteri tecnici. È anche comprensibile che l'Assemblea federale e le commissioni parlamentari già esistenti (commissioni di gestione e commissioni delle finanze) non possano svolgere da sole tutto il lavoro di sorveglianza dei tribunali federali di prima istanza. Pertanto il Consiglio federale abbandona le sue proposte iniziali (elezione dei giudici da parte del Consiglio federale, rinuncia all'istituzione di un ulteriore organo di vigilanza oltre al Parlamento) e appoggia la proposta della Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati. ots Originaltext: UFG Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Marino Leber Ufficio federale di giustizia Tel. +41 31 322 41 30

Ces informations peuvent également vous intéresser: