Office féd. de la statistique

Indice dei prezzi alla produzione e all'importazione nell'aprile 20

Prezzi quasi stabili ad eccezione dei prodotti petroliferi

    Neuchâtel (ots) - L'indice totale dei prezzi alla produzione e all'importazione calcolato dall'Ufficio federale di statistica (UST) nell'aprile del 2002 è aumentato dello 0,3 per cento rispetto al mese precedente, raggiungendo il livello di 96,0 punti (base maggio 1993 = 100). Questo risultato è dovuto principalmente all'aumento dello 0,8 per cento dei prezzi all'importazione, benché il rincaro dei prodotti importati sia da ricondurre quasi esclusivamente all'incremento dei prezzi del petrolio. I prodotti indigeni hanno invece segnato un incremento minimo dello 0,1 per cento. Rispetto all'anno precedente è stata nuovamente rilevata una flessione dei prezzi: il livello dei prezzi dell'offerta globale è diminuito dell'1,5 per cento rispetto all'aprile del 2001.

    Prezzi alla produzione in lieve aumento

    Nell'aprile del 2002, l'indice dei prezzi alla produzione, calcolato dall'Ufficio federale di statistica, ha registrato un aumento dello 0,1 per cento rispetto al mese precedente, situandosi ad un livello di 95,6 punti (base maggio 1993 = 100). Il livello dei prezzi è risultato inferiore dello 0,8 per cento rispetto a quello dell'anno precedente. L'indice segna l'andamento dei prezzi dei prodotti indigeni al momento in cui lasciano la fabbrica. I servizi non sono compresi.

    Rispetto al mese precedente è stato registrato un aumento dei prezzi per ortaggi, suini da macello, carne e prodotti a base di carne, cioccolato e alimenti zuccherati, acqua minerale e bevande edulcorate ed ancora per prodotti petroliferi, utensili e macchine. Una diminuzione dei prezzi è stata invece registrata per bovini da macello, vitelli da macello, latte crudo, latte e latticini, vino bianco e intonaci. In flessione anche i prezzi di metalli e semilavorati in metallo, apparecchiature per la distribuzione e il controllo dell'elettricità, apparecchi per le comunicazioni, mezzi di trasporto e componenti per veicoli.

    Prezzi all'importazione: netto incremento sotto la spinta del petrolio in rialzo

    Nell'aprile del 2002, l'indice dei prezzi all'importazione, calcolato dall'Ufficio federale di statistica, è aumentato dello 0,8 per cento rispetto al mese precedente, principalmente a causa dell'aumento dei prezzi dei prodotti petroliferi (olio da riscaldamento, carburante, bitume). La leggera flessione dell'andamento dei prezzi registrata nella seconda metà del mese per l'olio da riscaldamento ed il carburante produrrà un effetto solo sull'indice di maggio. Il livello dell'indice dei prezzi all'importazione ha raggiunto i 96,8 punti (base maggio 1993 = 100). Nel confronto su base annua si registra un calo del 3,0 per cento. L'indice dei prezzi all'importazione viene rilevato in aggiunta all'indice dei prezzi alla produzione e segna l'andamento dei prezzi di una selezione di prodotti sdoganati e franco frontiera.

    Rispetto al mese precedente, oltre che per i prodotti petroliferi, un aumento dei prezzi è stato rilevato in particolare anche per banane, caffè, cacao e prodotti alimentari. Più cari anche acciaio, rame e prodotti relativi, macchine utensili e autoveicoli. Una diminuzione dei prezzi ha invece riguardato cotone grezzo, agrumi, alluminio e prodotti relativi, nonché prodotti in metallo, alcune voci dell'industria meccanica, macchine e apparecchi elettrici, strumenti di misurazione e di controllo e veicoli commerciali.

ots Originaltext: UST
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Andreas Fankhauser
UST, Sezione prezzi e consumo
Tel. +41/32/713'63'07

Hans Udry
UST, Sezione prezzi e consumo
Tel. +41/32/713'69'95

Ordinazioni:
Tel. +41/32/713'60'60
Fax  +41/32/713'60'61
mailto: Ruedi.Jost@bfs.admin.ch

Per ulteriori informazioni  si rimanda al sito Internet dell'UST
all'indirizzo: http://www.statistica.admin.ch



Plus de communiques: Office féd. de la statistique

Ces informations peuvent également vous intéresser: