Office féd. de la statistique

Indice dei prezzi alla produzione e all'importazione nel febbraio 2002

Livello dei prezzi ancora in diminuzione rispetto all'anno precedente

    Neuchâtel (ots) - Nel febbraio 2002, l'indice totale dei prezzi alla produzione e all'importazione calcolato dall'Ufficio federale di statistica (UST) è diminuito dello 0,3 per cento rispetto al mese precedente, confermando la tendenza al ribasso che dura dalla metà dell'anno scorso. L'indice ha raggiunto il livello di 95,5 punti (base maggio 1993 = 100). A monte della flessione registrata in febbraio vi è la diminuzione dello 0,4 per cento dei prezzi dei prodotti indigeni. I prezzi all'importazione sono invece rimasti stabili rispetto al mese precedente. Il livello dei prezzi dell'offerta totale è sceso dell'1,5 per cento rispetto all'anno precedente, anche se ciò è dovuto principalmente alla diminuzione del 4,1 per cento su base annua dei prezzi all'importazione.

    Prezzi dei prodotti indigeni in regresso a causa del calo dei prezzi degli animali da ma-cello e della carne

    Nel febbraio del 2002, l'indice dei prezzi alla produzione calcolato dall'Ufficio federale di statistica è diminuito dello 0,4 per cento rispetto al mese precedente, essenzialmente a causa della diminuzione dei prezzi degli animali da macello e della carne. Il livello dell'indice si attesta a 95,4 punti (base maggio 1993 = 100). Il livello dei prezzi è risultato inferiore dello 0,4 per cento anche rispetto all'anno precedente. L'indice mostra l'andamento dei prezzi dei prodotti indigeni al momento in cui lasciano la fabbrica. I servizi non sono compresi.

    Oltre al calo del prezzo degli animali da macello e della carne, una diminuzione dei prezzi è stata registrata in particolare per il latte crudo, i filati di cotone, la carta, i prodotti di carta e gli stampati. Ciò si è verificato anche nel caso dei prodotti petroliferi, dei prodotti inorganici, delle fibre sintetiche e artificiali, dell'acciaio, dei prodotti in alluminio, dell'elettricità e del gas. Un aumento dei prezzi riguarda invece l'abbigliamento, i concimi, le vernici e le pitture, i prodotti farmaceutici, i mattoni e le tegole in terracotta e i prodotti in calcestruzzo.

    Prezzi all'importazione mediamente stabili

    Nel febbraio del 2002, l'indice dei prezzi all'importazione calcolato dall'Ufficio federale di statistica è rimasto stabile rispetto al mese precedente, situandosi ad un livello di 95,6 punti (base maggio 1993 = 100). Nel confronto su base annua si registra una flessione del 4,1 per cento. L'indice dei prezzi all'importazione viene rilevato in aggiunta all'indice dei prezzi alla produzione e mostra l'andamento dei prezzi di una selezione di prodotti sdoganati e franco frontiera.

    Una flessione dei prezzi rispetto al mese precedente è stata rilevata per gli indumenti esterni, la carta (materie prime incluse), il carburante e l'olio da riscaldamento. Prezzi in diminuzione anche per gli articoli in gomma e in materie plastiche, il vetro piano, i tubi in acciaio ed i semilavorati in alluminio. Un aumento dei prezzi ha interessato il cotone grezzo, gli agrumi, le banane, il caffè, i prodotti alimentari, indumenti di cuoio, l'acciaio inossidabile, l'alluminio grezzo nonché il rame ed i prodotti relativi.  

ots Originaltext: UST
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Andreas Fankhauser
UST, Sezione prezzi e consumo
Tel. +41/32/713'63'07

Hans Udry
UST, Sezione prezzi e consumo
Tel. +41/32/713'69'95

Ordinazioni:
Tel. +41/32/713'60'60
Fax  +41/32/713'60'61
E-mail: Ruedi.Jost@bfs.admin.ch

Per ulteriori informazioni  si rimanda al sito Internet dell'UST
all'indirizzo: http://www.statistica.admin.ch  

I risultati principali figurano nelle tabelle e nei grafici
allegati.



Plus de communiques: Office féd. de la statistique

Ces informations peuvent également vous intéresser: