Office féd. de la statistique

Immatricolazioni di veicoli nuovi nel 2001

Stabilizzazione del parco veicoli nuovi nel 2001

    Neuchâtel (ots) - La stabilizzazione del parco veicoli nuovi è il principale risultato che emerge dalla statistica delle immatricolazioni di veicoli stradali nuovi nel 2001, pubblicata dall'Ufficio federale di statistica (UST). Dopo una rapida crescita dal 1994 (+3,9% all'anno in media), nel 2001 il numero di veicoli nuovi immatricolati ha registrato un forte rallentamento. Rispetto ai 417'900 veicoli nuovi immatricolati nel 2000, i 420'300 veicoli del 2001 corrispondono a un aumento solo dello 0,6%.

    Veicoli da turismo: calo del tasso di ricambio e progresso tecnico

    Al 30 settembre 2001, i veicoli da turismo erano 3'629'700. Nel corso dell'anno, sono stati immatricolati 314'580 veicoli da turismo nuovi, pari all'8,7% del parco totale o a poco più di un veicolo su dodici. Questo tasso è relativamente costante dalla metà degli anni Novanta. Resta tuttavia nettamente inferiore a quello rilevato negli anni Ottanta, che si situava tra l'11 e il 12%, pari a poco più di un veicolo su nove. Questo fenomeno si spiega con il fatto che i veicoli immatricolati oggi presentano una maggiore longevità, essendo più solidi. È però dovuto anche al fatto che in Svizzera sempre più economie domestiche possiedono più di un'automobile, come ha rivelato l'indagine del 2000 sul comportamento della popolazione in materia di trasporti, e che il numero medio di chilometri percorsi annualmente da ogni veicolo è in costante diminuzione da 20 anni (1983: circa 14'000 km, 1999: circa 12'800 km).

    Se il numero annuo di veicoli nuovi immatricolati è variato pochissimo dal 1999 (2000: 314'500, 1999: 314'700), la struttura del parco veicoli evolve continuamente. La trazione integrale (4x4), le monovolume e il cambio automatico seducono sempre più acquirenti. Tra il 1990 e il 2001, la quota di 4x4 è passata dal 15 al 19%, il che significa che oggi è a trazione integrale un veicolo nuovo su cinque. Durante lo stesso periodo, la quota delle monovolume è cresciuta dal 16 al 23%. Anche i veicoli con il cambio automatico mietono sempre più consensi: nel 1990 rappresentavano solo il 19% del totale, mentre nel 2001 era dotato di cambio automatico più di un veicolo su quattro (27%). Ma la progressione più forte è stata segnata dal motore diesel: se nel 1995 era presente solo nel 4% dei veicoli nuovi, la sua quota ha superato il 13% nel 2001.

    Per il 2001 emerge inoltre un netto aumento dei veicoli nuovi di cilindrata superiore a 2000 cm3: rappresentano infatti il 27,5% dei veicoli immatricolati, contro meno del 25% nel 2000. Questo aumento è andato soprattutto a scapito dei veicoli di cilindrata inferiore a 1800 cm3, che vedono la loro quota scendere al 44,7% (2000: 47,9%). Infine, come nel 2000, più della metà del mercato dei veicoli nuovi si suddivide tra le seguenti sette marche: VW, Opel, Renault, Toyota, Audi, Peugeot e Mercedes.

    Veicoli per il trasporto delle merci: si conferma la ripresa La vendita di veicoli commerciali è particolarmente sensibile agli alti e bassi congiunturali. Ne è la prova il brusco calo registrato all'inizio degli anni Novanta: tra il 1990 e il 1993, il loro numero è crollato del 49%. Con 28'502 veicoli commerciali immatricolati, la crescita iniziata verso la metà degli anni Novanta è proseguita anche nel 2001, anno in cui è stato ampiamente superato il record del 1990 (26'281 veicoli commerciali immatricolati).

    Motocicli: ormai stabile il boom delle piccole cilindrate

    Dal 1995, si è assistito all'arrivo in massa di motocicli leggeri di cilindrata inferiore a 50 cm3, in seguito alla modifica legislativa che ne autorizza la guida con una licenza F a partire dall'età di 16 anni. Questa categoria, che nel 1990 rappresentava solo il 10%, sembra ormai essersi stabilizzata visto che per il quarto anno consecutivo si situa attorno al 40% dell'insieme dei motocicli nuovi.

ots Originaltext: UST
Internet: www.newsaktuell.ch

Contact:
Ufficio federale di statistica
Servizio informazioni

Albin Raemy, UST
Sezione trasporti
Tel. +41/32/713'62'11

    Per ordinazioni: tel. +41/32/713'60'60, fax +41/32/713'60'61,
E-mail: Ruedi.Jost@bfs.admin.ch

    Nuove pubblicazioni:

    UST, Véhicules routiers en Suisse, Mises en circulation de
véhicules routiers neufs en 2001, Neuchâtel 2002, n. di ordinazione:
031-0100, prezzo: fr. 16.-, disponibile a partire da fine marzo 2002

    USTE / UST, Mobilité en Suisse, résultats du microrecensement sur
le comportement en matière de transports en 2000, Berna e Neuchâtel
2002, n. di ordinazione: 812.010f(d), disponibile a partire da inizio
marzo 2002

    Maggiori informazioni sono disponibili nel sito Internet dell'UST
all'indirizzo http://www.statistik.admin.ch



Plus de communiques: Office féd. de la statistique

Ces informations peuvent également vous intéresser: