Office féd. de la statistique

Indice nazionale dei prezzi al consumo nel febbraio 2002

Stabile il livello dei prezzi Berna (ots) - Nel febbraio 2002, l'indice nazionale dei prezzi al consumo calcolato dall'Ufficio federale di statistica (UST) è rimasto stabile a un livello di 101,4 punti (maggio 2000 = 100). Su base annua, il rincaro è risultato dello 0,7 per cento; era stato dello 0,5 per cento nel gennaio 2002 e dello 0,8 per cento nel febbraio 2001. L'aumento del rincaro annuo, verificatosi nonostante un indice stabile, si spiega aritmeticamente con il cosiddetto effetto base (rincaro mensile di 0,0 per cento nel febbraio 2002 e di -0,1 % nel febbraio 2001). Movimenti di prezzi contrastanti La complessiva stabilità dell'indice dei prezzi del febbraio 2002 è determinata da un lato dal calo dell'indice dei gruppi prodotti alimentari e bevande analcoliche (-0,1%) e abitazione ed energia (-0,1%) e dall'altro dalla crescita degli altri beni e servizi (+0,9%). L'indice del gruppo trasporti è rimasto invariato. I prezzi degli altri otto gruppi non sono stati rilevati nel mese in rassegna. Calo dei prezzi dei beni importati L'Ufficio federale di statistica (UST) comunica inoltre che, rispetto al mese precedente, il livello dei prezzi in base alla provenienza è aumentato dello 0,1 per cento per i beni indigeni, mentre è sceso dello 0,4 per cento per i beni importati, soprattutto in seguito al calo dei prezzi dell'olio da riscaldamento. Su base annua, i prezzi dei beni indigeni sono aumentati in media dell'1,8 per cento, mentre quelli dei prodotti importati sono scesi del 2,6 per cento. Andamento dei prezzi nei singoli gruppi nel febbraio 2002 All'interno del gruppo prodotti alimentari e bevande analcoliche, complessivamente in regresso, sono scesi soprattutto i prezzi della cioccolata, della carne di vitello e di maiale, dei salumi e degli ortaggi. Sono invece rincarate soprattutto le radici commestibili e la frutta a granella. Il lieve calo dell'indice del gruppo abitazione ed energia è principalmente una conseguenza della contrazione dei prezzi dell'olio da riscaldamento (giorno di riferimento: 1° febbraio), diminuiti del 7,7 per cento rispetto al mese precedente e del 15,1 per cento nel giro di un anno. Rispetto al novembre 2001 l'indice degli affitti ha invece segnato una progressione dello 0,2 per cento. Il livello nazionale degli affitti è così aumentato dell'1,5 per cento rispetto a quello dell'anno precedente. Nel gruppo trasporti sono stati rilevati soltanto i prezzi del carburante. Essi sono rimasti praticamente stabili rispetto al mese di gennaio e risultano ancora del 7,3 per cento al di sotto del livello dell'anno precedente. L'aumento dell'indice del gruppo altri beni e servizi va attribuito al rincaro dei servizi finanziari (soprattutto conto senior), degli articoli da toeletta, dei parrucchieri, degli asili nido e delle inserzioni di privati sui giornali. Concatenamento con serie precedenti dell'indice Collegando per via aritmetica le precedenti serie con l'indice attuale, si ottengono per il mese di febbraio 2002 indici di 107,6 punti sulla base di maggio 1993 = 100, di 149,0 punti sulla base di dicembre 1982 = 100, di 185,8 punti sulla base di settembre 1977 = 100 e di 313,2 punti sulla base di settembre 1966 = 100. ots Originaltext: UST Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Gilbert Vez UST, Sezione prezzi e consumo Tel. +41/32/713'69'00 Per ulteriori informazioni si rimanda al sito Internet dell'UST all'indirizzo: http://www.statistica.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: