Office féd. de la statistique

Turisti svizzeri nel mondo - Viaggi in aumento nel 2000

    Neuchâtel (ots) - Nel 2000, i viaggi dei cittadini svizzeri all'estero sono aumentati in maniera significativa. In totale sono stati rilevati 12,4 milioni di passaggi di frontiera verso Paesi esteri, che corrispondono a un aumento del 4,5 per cento in un anno. Questa evoluzione resta tuttavia inferiore alla tendenza osservata a livello internazionale, che nel 2000 ha registrato un aumento del 7,4 per cento, per un totale di 699 milioni di arrivi nei viaggi internazionali.  

    Secondo l'Ufficio federale di statistica (UST), questo risultato è da attribuire in gran parte alla favorevole situazione congiunturale del 2000, alle speciali manifestazioni organizzate per i festeggiamenti del nuovo Millennio e ad altri avvenimenti come i Giochi olimpici, i campionati europei di calcio, l'Expo 2000 in Germania e l'Anno Santo.

    L'Europa resta la meta preferita

    Anche nel 2000, l'Europa occidentale è risultata la destinazione preferita dai cittadini svizzeri, che vi hanno effettuato 5,9 milioni di soggiorni, ovvero il 6,8 per cento in più dell'anno precedente. Al secondo posto si è situata l'Europa meridionale con 3,5 milioni di soggiorni (+7,2%). Con non meno di 10,4 milioni di arrivi (+4,8%), l'Europa si è collocata al primo posto (84%) fra le mete di viaggio degli Svizzeri all'estero. Seguono l'America (825'000 arrivi/-1,2%), l'Asia (534'000/+3,7%), l'Africa (496'000/+6,9%) e infine l'Oceania (67'500/+7,3%), che ha beneficiato dall'entusiasmo suscitato dai Giochi olimpici di Sidney.

    Francia, Italia e Spagna: sempre in testa alla classifica

    La Francia ha registrato la maggiore progressione dei soggiorni di cittadini elvetici all'estero (+234'000/+6,6%), seguita dalla Spagna (+106'000/+8,8%), dalla Germania (+102'000/+10%) e dall'Italia (+77'600/+5,4%).  

    La progressione della domanda svizzera è stata particolarmente elevata anche in Turchia (+38'200/+10,7%), un Paese nel quale gli avvenimenti politici del 1999, come l'arresto di Ocalan nel mese di febbraio e i rischi di attentati, sembrano ormai un lontano ricordo. Anche l'Egitto ha registrato una forte ripresa (+25'300/+32%), che tuttavia non compensa ancora totalmente le massicce perdite subite nel 1997/98 in seguito all'attentato di Luxor.

    Paesi lontani sempre allettanti

    Anche nel 2000, le destinazioni lontane hanno esercitato una notevole attrazione sui turisti svizzeri, soprattutto grazie al continuo calo di prezzi dei biglietti aerei e alle vantaggiose offerte ”last-minute”.  Tra le destinazioni più gettonate si annoverano le isole Mauritius (+4200/+26%), la Malaysia (+3700/+56%), l'Australia (+3300/+7,3%) e l'Ecuador (+2000/+26%).

    La Svizzera resta la meta di viaggio preferita dagli Svizzeri

    Nel 2000, poco più di 6,1 milioni di ospiti elvetici hanno
pernottato negli alberghi e nelle case di cura del nostro Paese, ciò
che costituisce un aumento del 5,6 per cento rispetto al 1999. La
Svizzera resta così la prima meta di viaggio dei cittadini Svizzeri,
davanti alla Francia (3,8 milioni di passaggi di frontiera). Questo
risultato diventa ancora più significativo se si considerano anche
gli arrivi nel settore paralberghiero, che dal 1993 non vengono più
registrati.    

ots Originaltext: UST
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA, Servizio informazioni;
Mark Lewis, UST, Sezione turismo, tel. +41 31 323 67 14.

Per ulteriori informazioni si rimanda al sito Internet dell'UST (in
francese e tedesco) all'indirizzo: www.statistique.admin.ch

Nuova pubblicazione:

La pubblicazione Les touristes suisses à l'étranger, 2000 sarà
disponibile nel dicembre 2001.



Plus de communiques: Office féd. de la statistique

Ces informations peuvent également vous intéresser: