Office féd. de la statistique

Cifre d'affari del commercio al dettaglio: Aumento del 2,6 per cento nel primo semestre del 2001

    Neuchâtel (ots) - Secondo i risultati provvisori forniti dall'Ufficio federale di statistica (UST), nel 1º semestre del 2001 le cifre d'affari nominali del commercio al dettaglio hanno registrato un incremento del 2,6 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. In termini reali, ovvero al netto dell'inflazione, l'aumento è pari al 2,0 per cento.

    Andamento positivo nella prima metà dell'anno

    Nel 1º semestre 2001 tutti e tre i gruppi principali hanno segnato un aumento delle cifre d'affari. Il gruppo «alimentari, bevande, tabacco e articoli per fumatori» ha registrato un incremento del 2,7% in termini nominali e dell'1,2% in termini reali, e per il gruppo «abbigliamento, calzature» l'aumento è stato rispettivamente del 2,3 e del 5,6%. Per l'insieme degli «altri gruppi» le cifre d'affari nominali hanno attestato una crescita del 2,6% e quelle reali dell'1,8%.

    Fatte alcune eccezioni, nel 1º semestre 2001 anche i singoli gruppi di merci hanno registrato un netto aumento delle cifre d'affari, che ha interessato sia i beni di uso corrente che i beni di consumo durevoli. Ciò è stato riscontrato in particolare per i gruppi «salute, cure del corpo e cosmetici» (+5,7%), «alimentari» (+3,3%), «arredamento» (+5,2%) e «autoveicoli» (+4,0%).

    Nel giugno 2001 notevole aumento delle cifre d'affari ...

    L'Ufficio federale di statistica (UST) comunica inoltre che nel giugno 2001 il commercio al dettaglio ha registrato un aumento dell'8,9% in termini nominali rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Ciò corrisponde ad un incremento in termini reali dell'8,4%. Nel maggio del 2001 le cifre d'affari nominali hanno registrato un aumento pari allo 0,4%, a fronte di una diminuzione dello 0,6% nel giugno 2000.

    Anche questo mese sull'andamento delle cifre d'affari ha tuttavia influito la differenza del numero di giorni di vendita: nel giugno 2001 vi è stato infatti un giorno di vendita in più rispetto a giugno dell'anno precedente. Al netto della differenza dei giorni di vendita è risultato un aumento nominale del 4,6% ed uno reale del 4,0%.

    ...anche nei gruppi di merci

    Nel giugno del 2001 tutti i gruppi principali hanno registrato un aumento importante delle cifre d'affari nominali: «alimentari, bevande, tabacco e articoli per fumatori» (+10,5%), «abbigliamento, calzature» (+5,3%) e «altri gruppi» (+9,1%). Nel caso di alcuni gruppi di merci, nel mese in rassegna sono risultati perfino tassi di crescita a due cifre, in particolare per i gruppi «autoveicoli» (+14,7%), «arredamento» (+13,6%), «bevande» (+12,4%), «alimentari» (+11,3%) e «salute, cure del corpo e cosmetici» (+10,2%).

    In termini reali, le cifre d'affari nei tre gruppi principali hanno presentato un incremento simile a causa dell'inflazione contenuta: «alimentari, bevande, tabacco e articoli per fumatori» (+8,2%), «abbigliamento, calzature» (+7,4%) e «altri gruppi» (+9,0%).

ots Originaltext: UST
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Ufficio federale di statistica, Servizio informazioni;
Iba Ndiaye, UST, Sezione prezzi e consumo, tel. +41 32 713 69 69;
Hans-Peter Herrmann, UST, Sezione prezzi e consumo,
tel. +41 32 713 68 33;

Ordinazioni: tel. +41 32 713 60 60, fax: +41 32 713 60 61,
e-mail: Ruedi.Jost@bfs.admin.ch

Internet: www.statistik.admin.ch



Plus de communiques: Office féd. de la statistique

Ces informations peuvent également vous intéresser: