Office féd. de la statistique

Statistica dello scioglimento giudiziale del matrimonio

Numero di divorzi dimezzato nel 2000!

    Neuchâtel (ots) - Con i 10'511 scioglimenti di matrimonio rilevati dall'Ufficio federale di statistica (UST) nel 2000 il numero dei divorzi si riduce della metà rispetto ai valori registrati per l'anno record 1999 (20'809). Le sentenze pronunciate conformemente al vecchio diritto in materia di divorzio sono state 2330. La causa principale di questa drastica diminuzione non è imputabile ad un cambiamento di comportamento dei coniugi, bens" all'introduzione del nuovo diritto. Ciò è avvenuto anche in Germania e sulla base dell'esperienza tedesca si prevede che anche in Svizzera in pochi anni il numero dei divorzi ritornerà ai valori massimi finora rilevati.

    Il nuovo diritto in materia di divorzio

    Per decenni in Svizzera l'aumento del numero dei divorzi è stato quasi esponenziale ed ha raggiunto il picco massimo di 20'809 unità nel 1999. La forte diminuzione a 10'511 unità rilevata lo scorso anno è dovuta essenzialmente alle nuove basi giuridiche. Dal 1º gennaio 2000 i processi di divorzio non sono più incentrati sulla colpa, ma vertono sulla questione dell'entità della turbazione della relazione coniugale. Si mira infatti a stabilire se la relazione coniugale si è deteriorata a un punto tale da far s" che il suo mantenimento causerebbe "danni" personali e sociali maggiori di quelli prodotti da un divorzio. In Germania, il passaggio dal principio della colpa al principio di turbazione delle relazioni coniugali avvenuto alla fine degli anni '70 ha avuto le stesse ripercussioni sul numero di divorzi.

    A monte di questa netta diminuzione vi sono diversi motivi: fra questi è particolarmente rilevante il periodo di transizione necessario ai tribunali per giungere ad un'applicazione usuale del nuovo diritto in materia di divorzio, che nei primi anni comporta un prolungamento della durata dei processi (già dal 2001 si prevede una normalizzazione della procedura giudiziaria e quindi un aumento delle sentenze rispetto al 2000), e i tempi lunghi di cui necessitano gli avvocati delle coppie che intendono divorziare per elaborare una convenzione comune, ciò che per il nuovo diritto costituisce un requisito essenziale per un possibile divorzio consensuale. Inoltre già nel 1999 i tribunali hanno reagito al nuovo diritto che stava per entrare in vigore concludendo un numero di istanze di divorzio superiore alla media per potersi adeguare il più possibile alle nuove basi giuridiche nel 2000. Il risultato record del 1999 - 2941 sentenze in più rispetto al 1998 - è dovuto ad un aumento di circa il 70% rilevato nei mesi di novembre e soprattutto di dicembre 1999.

    Cause di divorzio

    Secondo la giurisprudenza svizzera, per decenni la turbazione delle relazioni coniugali è stata la causa principale dello scioglimento di matrimoni. Essa è stata alla base del 71% dei divorzi pronunciati negli anni '50, del 94% di quelli degli anni '80 e del 99% dei divorzi nell'ultimo anno prima dell'introduzione del nuovo diritto. I nuovi articoli 111 e 112 CC (accordo completo risp. accordo parziale dei coniugi come base per la sentenza di divorzio) sono subentrati alla turbazione delle relazioni coniugali ovvero alla motivazione della sentenza finora in vigore. Nell'ultimo anno, l'85% circa di tutti i divorzi sono stati pronunciati sulla base di un accordo.

    Nello stesso periodo tuttavia non tutti i divorzi sono stati consensuali. In caso di opposizione al divorzio di uno dei coniugi, il nuovo articolo 114 CC prevede un periodo di separazione di quattro anni prima che la sentenza di divorzio possa essere pronunciata. Nel primo anno di entrata in vigore del nuovo diritto, questo articolo ha potuto essere applicato solo nel 9% di tutte le sentenze. Con l'aumento del numero dei coniugi che nei prossimi anni termineranno il periodo di separazione quadriennale, aumenterà anche il numero dei divorzi pronunciati in virtù di questo articolo del CC.

    L'articolo 115 CC introdotto dal legislatore permette ai tribunali di ridurre il periodo di separazione quadriennale in caso di divorzio contenzioso. Nel 2000 169 matrimoni (2%) sono stati sciolti prima della scadenza del termine di quattro anni a causa dell'impossibilità di una continuazione ragionevole del vincolo coniugale.

    Differenze fra i Cantoni

    Se si considera il quadro generale delle sentenze pronunciate si giunge alla conclusione che i tribunali sono stati confrontati a situazioni simili in quasi tutti i Cantoni. Le quote di divorzi pronunciati sulla base di un accordo completo dei coniugi (art.111) sono state particolarmente basse nei Cantoni di Basilea Città (52%) e di Vaud (64%), mentre in entrambi i Cantoni, come del resto in diversi altri, non è stata pronunciata alcuna sentenza relativa ad un accordo parziale (art. 112). Nel Cantone di Appenzello Esterno è stata invece rilevata la quota più bassa (13%) di divorzi secondo l'art. 111 e quella di gran lunga più elevata (87%) secondo l'art.112.

    Inoltre, in entrambi i Cantoni di Basilea Città (42%) e di Vaud (31%) si rilevano quote particolarmente elevate di divorzi pronunciati al termine del periodo di quattro anni (art. 114).

La clausola applicabile in situazioni particolarmente gravi, ovverosia la riduzione del periodo di separazione sancita dall'articolo 115, è stata applicata quasi uniformemente in tutti i Cantoni con quote che vanno dallo 0 al 7%.

ots Originaltext: UST
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Walter Zingg, UST, Sezione evoluzione della popolazione,
tel. +41 32 713 66 95

Ordinazioni:
Tel. +41 32 713 60 60, fax +41 32 713 60 61,
e-mail: Ruedi.Jost@bfs.admin.ch

Nuova pubblicazione:

Attualità UST, Statistica del movimento naturale della popolazione,
risultati definitivi 2000 (7 pagine), Neuchâtel 2001. N. di
ordinazione: 0337-0103 (gratuita)

I comunicati stampa sono disponibili anche su Internet (in francese e
tedesco) all'indirizzo: http://www.statistik.admin.ch



Plus de communiques: Office féd. de la statistique

Ces informations peuvent également vous intéresser: