Office féd. de la statistique

Cifre d'affari del commercio al dettaglio nel maggio 2001 - Aumento moderato delle cifre d'affari

Neuchâtel (ots) - Secondo i risultati provvisori forniti dall'Ufficio federale di statistica (UST), nel maggio 2001 le cifre d'affari nominali del commercio al dettaglio hanno registrato un incremento dello 0,4% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Nell'aprile 2001, le cifre d'affari avevano subito una diminuzione dell'1,1% e nel maggio 2000 avevano segnato un aumento del 7,8%. Sull'andamento delle cifre d'affari ha tuttavia influito la differenza del numero di giorni di vendita: nel maggio 2001 vi è stato infatti un giorno di vendita in meno rispetto a maggio dell'anno precedente. Al netto della differenza dei giorni di vendita si ha un aumento nominale del 4,2%. Nel mese in rassegna, le cifre d'affari reali (al netto dell'inflazione) calcolate in base all'indice nazionale dei prezzi al consumo sono diminuite dello 0,7%, mentre per giorno di vendita è stato rilevato un aumento del 3,2% . Propensione agli acquisti piuttosto contenuta nella maggior parte dei gruppi di merci... L'andamento delle cifre d'affari dei tre gruppi principali presenta delle differenze. Il gruppo «alimentari, bevande, tabacco» in maggio ha raggiunto un incremento dello 0,7%. Il gruppo «abbigliamento, calzature» dopo alcuni mesi piuttosto fiacchi ha registrato un aumento del 3,1%. Mentre per il totale degli «altri gruppi» è stata registrata una lieve diminuzione pari allo 0,4%. È stato rilevato un buon andamento costante delle cifre d'affari in particolare per i gruppi «salute, cure del corpo e cosmetici» (+5,3%) «cucina, economia domestica» (+2,3%) e «carburanti e combustibili» (+2,0%). Hanno invece conseguito cifre d'affari sensibilmente più basse i gruppi «elettronica per il tempo libero e l'ufficio» (-13%), «cultura» (-6,5%) e «bevande» (-2,2%). ...e dei rami economici Ad eccezione dei gruppi riparazione di beni personali e per la casa (-15%) nonché articoli di seconda mano (-0,4%) e merci di diverso genere in esercizi non specializzati (-0,3%) gli altri rami economici hanno conseguito cifre d'affari leggermente più elevate rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Il commercio al dettaglio in esercizi specializzati nel ramo delle farmacie e delle drogherie ha continuato a mantenersi in testa ottenendo un +6,4%. Cifre d'affari in rialzo nei primi cinque mesi dell'anno in corso Nel complesso, nel periodo che va da gennaio a maggio, le cifre d'affari nominali sono aumentate dell'1,3%. A questo risultato hanno contribuito tutti i gruppi principali: «alimentari, bevande, tabacco» (+1,2%), «abbigliamento, calzature» (+1,7%) e «altri gruppi» (+1,3%). In termini reali, nei primi cinque mesi di quest'anno, le cifre d'affari del commercio al dettaglio in genere sono aumentate dello 0,8%. Mentre il gruppo «alimentari, bevande, tabacco» si è praticamente mantenuto al livello dell'anno precedente (-0,1%), le cifre d'affari dei gruppi «abbigliamento, calzature» (+5,2%) e del totale degli «altri gruppi» (+0,5%) sono aumentati. Per giorno di vendita è risultato un rialzo delle cifre d'affari cumulate pari al 2,8% in termini nominali e al 2,3% in termini reali. ots Originaltext: Ufficio federale di statistica Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Iba Ndiaye, UST, Sezione prezzi e consumo, tel. +41 32 713 69 69 Hans-Peter Herrmann, UST, Sezione prezzi e consumo, tel. +41 32 713 68 33 Ordinazioni: tel. +41 32 713 60 60, fax +41 32 713 60 61, e-mail: Ruedi.Jost@bfs.admin.ch Internet: www.statistik.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: