Office féd. de la statistique

Le donne negli esecutivi dei Comuni svizzeri nel 2001

Neuchâtel (ots) - Attualmente negli esecutivi dei maggiori Comuni svizzeri le donne occupano appena un quarto dei seggi. Vi è un sindaco donna in un Comune su nove. I partiti di sinistra vantano nettamente il maggior numero di municipali donne e nel raffronto tra le regioni linguistiche negli esecutivi comunali svizzero-tedeschi si trovano più donne che nella Svizzera italiana o francese. Di norma, le municipali registrano un grado di occupazione inferiore rispetto agli uomini e sono a capo di dicasteri comprendenti "tradizionali compiti femminili". È quanto emerge da uno studio dell'Ufficio federale di statistica (UST), presentato il 14 giugno. Lo studio "Le donne negli esecutivi dei Comuni svizzeri nel 2001" si basa su un'indagine scritta condotta in tutti i 118 Comuni svizzeri con più di 10'000 abitanti. La situazione delle donne negli esecutivi comunali è stata esaminata e paragonata ai risultati dell'omonimo studio dell'UST realizzato nel 1997, sulla base dei risultati di analisi cantonali e federali concernenti la presenza delle donne in politica. Quota di donne variabile a seconda del partito e della regione linguistica Negli scorsi quattro anni, la quota di donne negli esecutivi dei maggiori Comuni svizzeri è salita dal 22% al 24%. Come a livello federale e cantonale, anche a livello comunale le donne dei partiti di sinistra ed ecologisti hanno maggiori chance elettorali delle esponenti dei partiti borghesi e di destra. Negli esecutivi comunali, vantano le maggiori quote di donne il PS (35%), i comunisti (33%) e i verdi (27%). Tra i partiti borghesi, il PPD è quello con più donne (24%), seguito dal PLR (20%) e dall'UDC (16%). Negli ultimi quattro anni la presenza delle donne ha fatto passi avanti in tutti i grandi partiti, e soprattutto in seno al PLR (+ 4 punti), seguito dal PS (+3 punti) e dal PPD (+2 punti). È invece cresciuta di mezzo punto scarso la rappresentanza femminile all'interno dell'UDC. Le chance di essere elette in un esecutivo comunale sono più elevate per le donne svizzero-tedesche che per le donne svizzero-francesi o svizzero-italiane: nella Svizzera tedesca, la quota di donne nei municipi è del 25%, nella Svizzera francese del 22% e in Ticino del 16%. Se l'influsso dei partiti politici e dei fattori culturali è evidente, lo è invece meno quello dei fattori istituzionali e strutturali: per quanto riguarda la grandezza del Comune, il sistema elettorale e la grandezza dell'esecutivo, nei 118 Comuni analizzati non è stato constatato nessun influsso significativo sulla rappresentanza femminile. Le donne spesso nei tipici dicasteri femminili Come già nel 1997, negli esecutivi comunali le donne tendono a essere occupate a un grado inferiore degli uomini. Negli uffici con un grado d'occupazione inferiore al 30%, con una quota del 27% le donne sono sovrarappresentate di 3 punti. Negli uffici con i maggiori gradi d'occupazione (70-100%), invece, con una quota del 17% le donne sono sottorappresentate di 7 punti. Negli esecutivi comunali, le donne sono a capo prevalentemente di dicasteri comprendenti "tradizionali compiti femminili": sono infatti sovrarappresentate nei dicasteri "opere sociali", "istruzione", "sanità" e giovani, tempo libero e sport", mentre sono sottorappresentate nei dicasteri "trasporti", "ufficio del sindaco, amministrazione, pianificazione", "finanze" ed economia e turismo". La carica di sindaco è essenzialmente in mani maschili: la quota di donne è solo dell'11%. Le sindache si distribuiscono in modo relativamente uniforme tra i grandi partiti PLR, PPD e PS e anche dal punto di vista delle regioni linguistiche non si rileva alcuna "polarizzazione". Tra l'altro, tutte le sindache sono a capo di Comuni con meno di 50'000 abitanti. ots Originaltext: UST Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Werner Seitz, UST, Sezione cultura, politica e condizioni di vita, tel. +41 32 713 63 65 Nuova pubblicazione: Ufficio federale di statistica, Les femmes dans les exécutifs des communes suisses en 2001, Neuchâtel 2001, n. di ordinazione: 221-0100, prezzo fr. 9.--, 64 pagine Per ordinazioni: Ufficio federale di statistica, Espace de l'Europe 10, 2010 Neuchâtel, tel. +41 32 713 60 60 Per ulteriori informazioni si rimanda al sito Internet dell'UST all'indirizzo http://www.statistik.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: