Die Wollnys auf Kreditsuche

München (ots) - - Neue Geschichten rund um die sympathische Großfamilie - Geld regiert die Wollny-Welt ...

Office féd. de la statistique

Il settore eco-industriale in Svizzera

Comparsa di un'importante industria ambientale Neuchâtel (ots) - Nel 1998, le attività di produzione di beni e servizi legati alla protezione dell'ambiente hanno assicurato quasi 50'000 posti di lavoro e un volume d'affari di circa 9,5 miliardi di franchi. L'industria ambientale rappresentava allora quasi l'1,3% dei posti di lavoro in Svizzera. Rispetto al 1990, questo settore, detto eco-industriale, è triplicato in termini di posti di lavoro e raddoppiato in termini di volume d'affari. Questi i principali risultati di uno studio commissionato dall'Ufficio federale di statistica (UST). L'Ufficio federale di statistica (UST) ha fatto valutare per la prima volta l'importanza economica dell'eco-industria svizzera. Secondo questo studio, nel 1998 la Svizzera contava quasi 50'000 posti di lavoro legati alle attività eco-industriali, pari a quasi l'1,3% del totale dei posti di lavoro registrati in quell'anno. In termini monetari, il settore eco-industriale ha registrato 9,5 miliardi di franchi di cifra d'affari. Rispetto alle stime del 1990 dell'Ufficio federale dei problemi congiunturali, l'occupazione e la cifra d'affari eco-industriali sono rispettivamente triplicata e raddoppiata. Inoltre, a margine del settore eco-industriale, nell'agricoltura biologica nel 1998 sono stati censiti 12'500 posti di lavoro, ossia quattro volte di più che nel 1990. Dei 50'000 posti di lavoro dell'eco-industria, circa 15'000 rientrano nel campo delle attività interamente eco-industriali, legate alla gestione dei rifiuti e delle acque di scarico, al riciclaggio e al commercio dei rifiuti. Durante gli anni Novanta, i posti di lavoro sono diminuiti sensibilmente nel commercio dei rifiuti, mentre sono aumentati di un quarto nel settore del riciclaggio e di oltre un terzo in quello della gestione dei rifiuti e delle acque di scarico. Più di due terzi di questi posti di lavoro sono situati in tre grandi regioni: l'Espace Mittelland, la Regione del Lemano e Zurigo. Gli altri posti di lavoro (35'000) sono legati ad attività parzialmente eco-industriali di alcuni rami tradizionali dell'economia, come l'edilizia, la fabbricazione di macchine o i servizi d'ingegneria, di cui solo una parte delle attività può essere considerata ambientale. A titolo di paragone, e fatte salve differenze metodologiche talvolta importanti, in Svizzera la quota dell'impiego rappresentata dall'eco-industria (1,3%) è leggermente più elevata che in Svezia (1%), in Francia (0,9%), in Portogallo (0,5%) e in Spagna (0,3%). Con la presente pubblicazione, l'Ufficio federale di statistica fornisce nuovamente dati economici sull'ambiente, dopo quelli pubblicati nel 1996 sulle spese e gli investimenti della Svizzera a favore dell'ambiente. Note metodologiche Conformemente alla prassi internazionale, il settore eco-industriale raggruppa l'insieme delle attività economiche che fabbricano prodotti e forniscono servizi che contribuiscono a ridurre l'inquinamento o a limitare il consumo di risorse naturali, comprese quelle che fanno ricorso a tecnologie, procedimenti o prodotti meno inquinanti. La delimitazione e la quantificazione di questo settore ancora poco noto comportano tuttavia notevoli difficoltà, dovute essenzialmente all'assenza di criteri ambientali nelle nomenclature statistiche correnti e alla mancanza di norme sulla riduzione dell'inquinamento per le tecnologie, i procedimenti e i prodotti utilizzati comunemente. I posti di lavoro e il volume d'affari delle attività interamente eco-industriali hanno potuto essere ripresi direttamente dalle statistiche economiche correnti. Viste le difficoltà citate e in assenza di un'indagine specifica per la Svizzera, i dati sulle attività parzialmente eco-industriali sono invece stati estratti dalle stesse statistiche grazie a un modello basato su studi realizzati all'estero e adattato al contesto economico ed eco-industriale svizzero. ots Originaltext: Ufficio federale di statistica UFS Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Ufficio federale di statistica, Servizio informazioni, Jacques Roduit, UST, Sezione ambiente, tel. +41 32 713 66 12, e-mail: umwelt@bfs.admin.ch. Per ordinazioni: tel. +41 32 713 60 60, fax +41 32 713 60 61, e-mail: Ruedi.Jost@bfs.admin.ch. Nuova pubblicazione: UST, Le secteur éco-industriel en Suisse. Estimation du nombre d'emplois et du chiffre d'affaires en 1998, Neuchâtel 2000. N. di ordinazione: 382-9800; 8 franchi Altra pubblicazione nello stesso settore: UST, Les dépenses et les investissements de la Suisse en faveur de l'environnement en 1992/93, Berna 1996: N. di ordinazione: 178-9300; 5 franchi. Per ulteriori informazioni si rimanda al sito Internet dell'UST all'indirizzo: http://www.statistique.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: