Office féd. de la statistique

Indice dei prezzi alla produzione e all´importazione nel novembre 2000

Lieve aumento rispetto al mese precedente - rincaro annuo del 3,0% Neuchâtel (ots) - Nel novembre 2000, l´indice totale dei prezzi alla produzione e all´importazione calcolato dall´Ufficio federale di statistica (UST) è aumentato dello 0,1 per cento rispetto al mese precedente. Il suo livello segna 97,9 punti (base maggio 1993=100). Rispetto al novembre 1999, i prezzi alla produzione e all´importazione hanno registrato un aumento complessivo del 3,0 per cento. Dal mese di febbraio 2000, il rincaro annuo oscilla tra il 2,4 e il 3,0 per cento e risulta nettamente più elevato per i prodotti importati (+7,6% in novembre) che per i prodotti indigeni (+1,1%). Prodotti indigeni: lieve tendenza all´aumento negli ultimi due anni Nel mese di novembre 2000, l´indice dei prezzi alla produzione calcolato dall´Ufficio federale di statistica è rimasto stabile rispetto al mese precedente. Il suo livello segna ora 95,9 punti (base maggio 1993 =100). Il rincaro annuo è risultato dell´1,1 per cento. E´ dai primi mesi del 1999 che l´indice dei prezzi alla produzione registra una lieve tendenza al rialzo. Negli anni precedenti i prezzi erano invece diminuiti. L´indice dei prezzi alla produzione misura l´evoluzione dei prezzi dei prodotti indigeni al momento in cui lasciano la fabbrica. I servizi non sono compresi. Rispetto al mese precedente, sono stati rilevati aumenti di prezzo per gli ortaggi, i tessili, il cuoio, gli articoli in cuoio, la carta, i prodotti in carta, gli stampati, gli oli minerali lubrificanti, i prodotti farmaceutici e il vetro. Sono rincarati anche i prodotti di alluminio, i cavi elettrici isolati, gli apparecchi per le comunicazioni, componenti elettronici, così come gli orologi e il gas. Sono invece scesi i prezzi dei prodotti di vivaio, dei prodotti di selvicoltura (legno grezzo), del legname segato, del latte crudo, degli animali da macello e della carne. Lo stesso vale per coloranti e pigmenti, fogli, lastre e tubi in materie plastiche, mattoni e tegole in terracotta e prodotti in calcestruzzo. Prodotti importati: netto aumento dei prezzi negli ultimi due anni Nel novembre 2000, l´indice dei prezzi all´importazione calcolato dall´Ufficio federale di statistica è aumentato dello 0,3 per cento rispetto al mese precedente. Il suo livello segna 102,5 punti (base maggio 1993=100). Nel giro di un anno, l´indice è progredito del 7,6 per cento. E´ dai primi mesi del 1999 che i prezzi all´importazione registrano un netto incremento. Determinanti sono stati i rincari dei prodotti petroliferi e di quelli metallurgici. L´indice dei prezzi all´importazione viene rilevato a complemento dell´indice dei prezzi alla produzione e mostra l´evoluzione dei prezzi di una selezione di prodotti importati e sdoganati franco frontiera. Rispetto al mese precedente sono stati rilevati aumenti di prezzo per il cotone grezzo, i filati, i cereali, il cacao, gli agrumi, il carbone, la carta (materie prime incluse), il cuoio e gli articoli in cuoio. Lo stesso vale per il carburante, l´olio da riscaldamento, gli oli minerali lubrificanti, il vetro, i sistemi informatici e i mobili per ufficio. Sono invece scesi i prezzi del caffè, dei tubi in materie plastiche, dell´acciaio, dei metalli non ferrosi, degli apparecchi per le comunicazioni e degli strumenti ottici e fotografici. ots Originaltext: UFS Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Ufficio federale dei statistica, Servizio informazioni, Thomas Gross, UST, Sezione prezzi e consumo, tel. +41 32 713 69 94 o Hans Udry, UST, Sezione prezzi e consumo, tel. +41 32 713 69 95. Per ulteriori informazioni si rimanda al sito Internet dell´UST all´indirizzo: http://www.statistik.admin.ch.

Ces informations peuvent également vous intéresser: