Office fédéral de la culture

L'Ufficio federale della cultura premia 30 designer emergenti

Berna (ots) - Pezzo unico o prodotto di massa: l'Ufficio federale della cultura premia 30 designer emergenti Al Concorso federale di design, indetto dall'Ufficio federale della cultura, hanno partecipato 260 designer, 30 dei quali sono stati premiati dalla Commissione federale del design presieduta da Lorette Coen. Per la prima volta le vincitrici e i vincitori possono scegliere tra un premio in denaro di 20 000 franchi svizzeri e uno stage o soggiorno in un atelier in Svizzera o all'estero. Il Concorso federale di design (fino allo scorso anno denominato Concorso federale delle arti applicate) si è svolto quest'anno per la prima volta con una nuova impostazione: per aderire meglio alle odierne condizioni di lavoro dei designer, non si distingue più tra singole discipline come moda, fotografia, gioielli, design industriale, scenografia, distinzione ormai in disuso, ma piuttosto tra due categorie, a seconda delle condizioni di produzione, ossia si tiene conto se si tratta di pezzi unici (o prodotti in piccole serie) oppure di oggetti prodotti in serie. Due lavori su tre presentati quest'anno sono attribuibili al settore dei pezzi unici, mentre uno su tre è destinato allo sfruttamento industriale. Anche quest'anno sono stati presentati solo pochi lavori nell'ambito del design industriale, due dei quali hanno ottenuto un premio. Proprio qui, offrendo degli stages all'estero grazie alla nuova impostazione del Concorso, ci si propone di spianare il terreno per il futuro. La comunicazione visiva è il settore che si è contraddistinto più di tutti in questa edizione del Concorso federale di design. Come del resto già lo scorso anno sono numerosi i lavori che risultano da ricerche molto personali. Il maggior numero di premi è andato a studenti della scuola d'arte ECAL di Losanna. Una volta di più si sono rivelati particolarmente produttivi gli stilisti e le stiliste di moda. Sette di loro hanno ottenuto un premio con lavori che spaziano dal progetto sperimentale a sfondo politico, allo stilismo scenografico-teatrale fino a collezioni già impostesi sul mercato. Quasi tutti i premiati e le premiate escono dalla Scuola universitaria d'arte di Basilea, dove hanno frequentato la classe di stilismo di moda. I lavori e progetti premiati nel 2002 saranno presentati dal 18 ottobre in poi nell'ambito dell'esposizione «Design networks - Premi federali di design 2002» al Museum für Gestaltung di Zurigo. ots Originaltext: UFC Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Ufficio federale della cultura Comunicazione Patrizia Crivelli responsabile Servizio design Tel. +41/31/322'92'77 E-Mail: patrizia.crivelli@bak.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: