Office fédéral de la culture

Legge sulle lingue nazionali

Berna (ots) - Il Consiglio federale ha autorizzato il Dipartimento federale dell'interno a mettere in consultazione l'avamprogetto di legge sulle lingue nazionali e la comprensione tra le comunità linguistiche (legge sulle lingue, Lling) proposto dal Gruppo di lavoro paritetico della Confederazione e dei Cantoni per la preparazione della legge sulle lingue. Esso persegue in sostanza due scopi: da un lato salvaguardare e promuovere il quadrilinguismo quale elemento costitutivo della Confederazione, dall'altro, promuovere il plurilinguismo individuale attraverso la conoscenza delle lingue nazionali, nell'ottica di un consolidamento della comprensione fra le varie comunità linguistiche. I principi sanciti nella Costituzione federale e numerosi interventi parlamentari hanno ridefinito negli ultimi anni il mandato di politica linguistica assegnato alla Confederazione e ai Cantoni. Sia l'articolo 70 della Costituzione federale che diversi interventi parlamentari esigono infatti in questi campi un maggiore impegno da parte di Confederazione e Cantoni. L' avamprogetto è il frutto di ampi e approfonditi lavori preliminari, nei quali si è tenuto conto della globalità degli aspetti del mandato di politica linguistica e, per quanto possibile, si sono coinvolti tutti gli ambienti interessati. I preparativi si sono svolti soprattutto grazie alla cooperazione tra la Confederazione e i Cantoni e le rispettive istituzioni. Con il presente avamprogetto, il Gruppo di lavoro paritetico della Confederazione e dei Cantoni per la preparazione della legge sulle lingue, presieduto dall'ex consigliere agli Stati Andreas Iten, pone in consultazione un ampio pacchetto di misure. Tra gli elementi di spicco dell'avamprogetto figurano la promozione della competenza linguistica nelle lingue nazionali, la promozione degli scambi di allievi e insegnanti di tutti i livelli formativi, la creazione di un centro di competenze per il plurilinguismo e il sostegno di misure di politica della comprensione realizzate da terzi. La nuova legge sulle lingue contempla anche le misure di promozione del romancio e dell'italiano nei Cantoni Ticino e Grigioni e il sostegno ai Cantoni plurilingui da parte della Confederazione. La consultazione è avviata presso i Cantoni, la Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione, la Fondazione ch, i partiti politici, le organizzazioni e istituzioni nonché ulteriori ambienti interessati. Essa si concluderà il 31 gennaio 2002. Un progetto di legge sarà presentato in una fase successiva, tenendo conto dei risultati della procedura di consultazione. ots Originaltext: OFC Internet: www.newsaktuell.ch Contact: Marimée Montalbetti Ufficio federale della cultura capo della Sezione cultura e società Tel. +41 31 324 98 23 Constantin Pitsch Ufficio federale della cultura Servizio comunità linguistiche e culturali Tel. +41 31 322 92 87 DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione Allegati: -Avamprogetto -commento

Ces informations peuvent également vous intéresser: