Office fédéral de la culture

Approvato il finanziamento della Fondazione "Un futuro per i nomadi svizzeri" per il periodo dal 2002 al 2006

    Berna (ots) - Il Consiglio federale ha approvato il messaggio su un nuovo credito quadro per la Fondazione "Un futuro per i nomadi svizzeri" per il periodo dal 2002 al 2006 da sottoporre alle Camere federali. La somma nel complesso ammonta a 750 000 franchi, rispettivamente 150 000 franchi all'anno. La Fondazione creata nel 1997 dalla Confederazione avrà cos" la possibilità di proseguire le sue attività avviate con successo.

    La Fondazione "Un futuro per i nomadi svizzeri" è stata istituita nel 1997 dalla Confederazione con il compito di garantire e migliorare le condizioni di vita delle popolazioni nomadi in Svizzera contribuendo a mantenere l'identità culturale di questa minoranza lungamente discriminata e perseguitata nel nostro Paese. La Fondazione è stata creata in virtù della legge federale del 7 ottobre 1994 concernente la Fondazione "Un futuro per i nomadi svizzeri" (SR 449.1) ed è stata dotata di un capitale di 1 milione di franchi. Il primo credito quinquennale per l'esercizio ammontava a 750 000 franchi. Il messaggio prevede ora di accordare alla Fondazione un nuovo credito di uguale entità per il periodo dal 2002 al 2006 al fine di permetterle di proseguire le attività in corso e di avviarne di nuove su una base sicura.

    Alla Fondazione collaborano i rappresentanti dei tre livelli dello Stato e dei nomadi. L'istituzione ha affrontato negli anni passati varie questioni urgenti, occupandosi in particolar modo delle problematiche delle aree di sosta e di passaggio, dell'autorizzazione ad esercitare un mestiere e del transito di nomadi stranieri sul territorio svizzero durante i mesi estivi. Nei primi tempi è stato inoltre necessario gettare le basi per una collaborazione proficua, affinché si venisse a creare un clima di reciproca fiducia tra i rappresentanti delle autorità e quelli dei nomadi nel consiglio di fondazione. Nel frattempo la Fondazione ha consolidato i contatti con gli enti responsabili di tutti i Cantoni e di numerosi Comuni. Una recente manifestazione informativa della Fondazione ha mostrato come esistano buone premesse perché la collaborazione di tutte le parti interessate e degli enti responsabili possa venire rafforzata ed istituzionalizzata.

ots Originaltext: UFC
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Dipartimento federale dell'interno, Servizio stampa e informazione

Paul Fink, Sezione cultura e società, Ufficio federale della cultura
(UFC), tel. +41 31 322 92 98.



Plus de communiques: Office fédéral de la culture

Ces informations peuvent également vous intéresser: