DDC

Con l'ONU e lo sport per un mondo migliore

Una rassegna della Confederazione con un evento sportivo giovanile in occasione dell'Expo.02, Arteplage Morat/Meyriez, dal 10 al 14 Luglio 2002 Berna (ots) – "ONU - Per un mondo senza paure e miseria"; è questo il titolo dell' esposizione che aprirà i suoi battenti dal 10 al 14 luglio 2002 sull'Arteplage Morat / Meyriez presso il cosiddetto WERFT, nell'ambito del debutto, sulla scena di Expo.02, della Confederazione. L'esposizione è presentata dal DFAE/DSC e dal DDPS. Il punto culminante della manifestazione, di scena il 13 luglio, sarà un evento ufficiale corealizzato prevalentemente da ragazzi ed adolescenti ed ispirato dal motto "Sport per un mondo migliore". All'evento prenderanno parte l'ex Consigliere Federale Adolf Ogi, Consigliere speciale delle Nazioni Unite per Sport, lo Sviluppo e la Pace; Heinz Keller, Direttore dell'Ufficio Federale dello Sport; Blaise N'Kufo, giocatore della squadra nazionale svizzera di calcio ed il Direttore della DSC Walter Fust. Una Jeep, simbolo di robusta disponibilità all'intervento; l'acqua, nella stessa misura sorgente di vita e possibile causa di conflitti; una tenda per l'accoglienza dovuta alle donne ed agli uomini divenuti profughi, fotografie che illustrano destini. Questi sono alcuni degli aspetti che la rassegna espositiva "ONU - Per un mondo senza paure e miseria" presenterà, dal 10 al 14 luglio, nell'ambito dell'Arteplage Morat / Meyriez. L'esposizione trasmette impressioni indelebili riguardanti le attività cruciali, i valori e le istanze poste dall'ONU. Dapprima viene simbolicamente illustrato il carattere universale dell'ONU; quindi, l'esposizione sceglie, tra i molteplici temi rilevanti nell'ambito della sicurezza globale, tre esempi concreti riguardanti lo straordinario impegno dell'ONU: - È indicata l'importanza del ruolo che il rispetto dei diritti del bambino - nell'ambito della sanità, dell' educazione e della protezione dalla violenza - gioca nello sviluppo di ogni paese. - Nell'ambito dell'aiuto umanitario, i visitatori e le visitatrici saranno messi in grado di farsi un'idea abbastanza precisa sull'impegno dell'ONU nei confronti dei profughi, e potranno personalmente fare l'esperienza di che cosa significhi farsi registrare come profugo. - Dallo scadenziario ambientale dell'ONU, l'esposizione evidenzia la tematica "acqua", quale bene prezioso, di grande importanza per lo sviluppo ed il benessere dei paesi e quale fattore di sicurezza o di discordia nell'ambito della coesistenza di differenti gruppi e paesi utilizzatori. "La sicurezza si basa sulla schiettezza", è il coinvolgente motto del WERFT di Morat / Meyriez. Oggi, l'unica strada davvero praticabile verso la pace mondiale e la cooperazione internazionale è quella tracciata dall'Organizzazione delle Nazioni Unite. Anche la Svizzera opera, insieme ad altri paesi, per il raggiungimento di questi obiettivi - a partire dal mese di settembre 2002, in qualità di nuovo membro, con pieni diritti ed obblighi, dell'Organizzazione delle Nazioni Unite. Nel suo esteso campo di attività si rispecchia l'ampiezza del concetto di sicurezza dell'ONU: esso si estende dal fomento della pace e del disarmo fino alla lotta contro il terrorismo, passando per la cooperazione allo sviluppo, l'aiuto umanitario, la salvaguardia dell'ambiente e la sanità. Spaziostampa in occasione dell'apertura dell'esposizione: 10 Luglio 2002, dalle ore 11 alle 12, sull'Arteplage di Morat / Meyriez (presso il WERFT). Toni Frisch, DSC, Delegato per l'Aiuto Umanitario e capo dell' ASC, Vi guiderà, insieme ai rappresentanti del DDPS e dell'ONU, attraverso l'esposizione. Possibilità di scattare fotografie, di raccogliere brevi dichiarazioni e per interviste. Aperitivo d'inaugurazione. Cerimonia ufficiale: 13 Luglio 2002, dalle ore 17 alle 19, Morat / Meyriez (presso il WERFT). La cerimonia ufficiale (ingresso libero) del 13 luglio 2002 si svolgerà sotto l'egida dello sport e del suo potenziale nell'ambito della promozione dello sviluppo e della pace: l'ex Consigliere Federale Adolf Ogi, Consigliere Speciale delle Nazioni Unite per Sport, lo Sviluppo e la Pace, Heinz Keller, Direttore dell'Ufficio Federale per lo Sport, Blaise N'Kufo, giocatore della squadra nazionale svizzera di calcio ed il Direttore della DSC Walter Fust desiderano, insieme ai giovani presenti, dar vita ad un dibattito, con l'intento di dimostrare l'aiuto che lo sport può fornire nella realizzazione di un mondo migliore. Il programma prevede inoltre presentazioni di danze da parte di bambini ed adolescenti, oltre ad un concorso. Internet: - In tedesco: www.bund-expo02.ch - In francese: www.confederation-expo02.ch - In italiano: www.confederazione-expo02.ch ots Originaltext: DSC / DDPS Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Jacques-Henri Addor Comunicazione e Informazione DDPS presso l'Expo.02 Mobile +41/79/217'15'70 Joachim Ahrens Portavoce DSC Mobile +41/79/622'87'54 Per i due eventi è possibile annunciarsi presso: Suzan Gürler DSC, Media e Comunicazione Tel. +41/31/322'31'09 Fax +41/31/324'13'48 mailto: suzan.guerler@deza.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: