DDC

Programma di sostegno ai Roma nella Repubblica Slovacca

La scuola come fattore d'integrazione decisivo

    Berna (ots) - La Svizzera ha contribuito con 208'000 franchi svizzeri all'integrazione e alla promozione della comunità minoritaria zingara dei Roma in Slovacchia, sostenendo due progetti in campo educativo realizzati nella città di Levoca. I risultati sono promettenti: il tasso dei bambini roma aumenta a tutti i livelli della scuola elementare, si registra una sensibilizzazione dei genitori, e il proseguimento dei progetti viene assicurato dalle autorità locali.

    I Roma, la cui comunità conta fra le 200'000 e le 450'000 persone, costituiscono nella Repubblica di Slovacchia la minoranza più numerosa. La transizione verso un'economia di mercato ha accentuato il loro isolamento e deteriorato il loro livello di vita. In effetti, i Roma faticano più degli altri cittadini slovacchi ad adattarsi ai cambiamenti economici e sociali sopraggiunti dal 1989. La Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) e l'Associazione svizzera di Helsinki hanno contribuito a migliorare l'integrazione della minoranza zingara dei Roma tramite due progetti educativi, realizzati a Levoca dall' amministrazione comunale in collaborazione con le organizzazioni roma locali.

    Erogato fra il 1994 e il 1997 per un importo di 128'000 franchi svizzeri, il contributo elvetico è servito a creare una scuola materna per i bambini roma. Un corso di un anno consente a questi bambini di migliorare le loro lacunose conoscenze della lingua nazionale, favorendo cos" il loro inserimento nel sistema scolastico slovacco. I risultati raggiunti sono incoraggianti: il tasso dei bambini roma nelle scuole elementari sta aumentando, il corso propedeutico facilita visibilmente l'integrazione scolastica, e si registra un impatto decisivo sui genitori che aderiscono al progetto, i quali riconoscono i vantaggi che esso ha per i loro figli. A ciò si aggiunge il proseguimento del progetto, assicurato dal 1989 dalla città di Levoca, un fatto che costituisce un elemento fondamentale della sua vitalità.

    Il secondo progetto ha come scopo di promuovere i giovani talenti in una scuola di arti sceniche. Quest'ultima si indirizza anzitutto agli allievi roma del livello elementare che hanno un potenziale artistico da sviluppare, ma propone anche un ventaglio di attività scolastiche opzionali agli altri allievi roma (lavori manuali, artigianato, pittura, musica e danza). Essa aumenta pure la motivazione degli allievi, un fatto accertato dalla frequenza più assidua delle classi superiori della scuola elementare, e li aiuta a compiere i primi passi verso l'inserimento professionale. Per assicurare la continuità di questo progetto si era previsto inizialmente un doppio piano di finanziamento. Dal 1998 alla fine del 2000 la Svizzera aveva cos" versato un contributo di 80'000 franchi svizzeri. Le autorità locali assicurano ora il seguito per i prossimi due anni.

    Il programma svizzero di sostegno ai Roma nella Repubblica Slovacca si è concluso nel dicembre 2000, dopo 7 anni di lavoro d'integrazione svolto a Levoca con la comunità zingara dei Roma, i quali rappresentano º della popolazione di questa città situata ai piedi dei Carpazi. La DSC e i suoi partner presenteranno i risultati e le conclusioni di questo progetto nell'ambito di una conferenza stampa prevista per domani pomeriggio a Bratislava in presenza dell'ambasciatore svizzero in Slovacchia, dell'ambasciatore slovacco in Svizzera, nonché del ministro per i diritti umani, le minoranze e lo sviluppo della Repubblica Slovacca.

ots Originaltext: DSC
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Sophie Delessert, portavoce della DSC, tel. +41 31 322 50 47



Plus de communiques: DDC

Ces informations peuvent également vous intéresser: