Dép. féd. enviro., transp., énerg., comm

Conferenza mondiale sulla biodiversità all'Aia - risorse genetiche e foreste al centro dei dibattiti

    Berna (ots) - Dal 7 al 19 aprile avrà luogo all'Aia (Paesi Bassi) la 6a Conferenza delle Parti della Convenzione delle Nazioni Unite sulla biodiversità. Conformemente al mandato approvato oggi dal Consiglio federale, la delegazione svizzera s'impegnerà affiché vengano adottate le direttive sulla ripartizione dei vantaggi legati all'utilizzazione delle risorse genetiche. Un altro intervento sarà volto alla creazione di un programma di conservazione e sfruttamento sostenibile delle foreste.

    La questione della ripartizione dei vantaggi legati allo sfruttamento delle risorse genetiche è uno dei temi prioritari della Convenzione sulla biodiversità. Le nuove linee direttrici che devono essere adottate all'Aia mirano a garantire la partecipazione dei Paesi in via di sviluppo ai vantaggi legati allo sfruttamento del patrimonio genetico delle loro piante o dei loro animali. La delegazione svizzera presenterà nell'ambito di un seminario un sistema di certificazione atto a verificare che le aziende richiedenti rispettino le misure di tutela adottate dai Paesi fornitori.

    La delegazione svizzera intende anche impegnarsi nel senso di un maggior riconoscimento della funzione ecologica della foresta ed una sua maggior protezione a livello mondiale. Lo sfruttamento sostenibile della foresta va promosso, e gli ecosistemi forestali naturali o seminaturali vanno ripristinati. La lotta contro la deforestazione illegale e contro le esportazioni illegali dei prodotti del legno deve essere rafforzata.

    Il 17 e 18 aprile avrà luogo il segmento ministeriale della Conferenza. Se lo stato dei negoziati lo richiede e le rappresentanze ministeriali confermano la loro presenza, anche il capo del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (ATEC) parteciperà al segmento ministeriale. Per la parte tecnica, la delegazione svizzera sarà guidata dall'ambasciatore Beat Nobs (UFAFP). Oltre ai due temi già evocati, i ministri determineranno quale sarà il contributo della Convenzione sulla biodiversità al Vertice di Johannesburg, che il prossimo autunno segnerà il decimo anniversario del Vertice sulla Terra (Rio + 10).

ots Originaltext: ATEC
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:

Servizio stampa dell'ATEC:
tel. +41/31/322'55'11

Philippe Roch
Direttore dell‘Ufficio federale dell'ambiente, delle foreste e del
paesaggio (UFAFP)
tel. +41/79/277'51'88

Robert Lamb
sezione Convenzioni
divisione Affari internazionali
Ufficio federale dell'ambiente, delle foreste e del paesaggio (UFAFP)
tel. +41/31/324'49'89

Internet :
Sito della Convenzione sulla biodiversità: www.biodiv.org



Plus de communiques: Dép. féd. enviro., transp., énerg., comm

Ces informations peuvent également vous intéresser: