Dép. féd. enviro., transp., énerg., comm

Misure di dosaggio al San Gottardo: possibilità di regolare il traffico alle frontiere a partire da lunedì prossimo

Berna (ots) - I lavori di preparazione per la regolazione del traffico alle frontiere, quale misura di accompagnamento al dosaggio dei TIR al San Gottardo, sono praticamente conclusi. Probabilmente a partire da lunedì 4 marzo 2002 sarà possibile, quale «ultima ratio», obbligare parte dei camion che valicano il confine italo-svizzero ad aggirare il San Bernardino e il San Gottardo. Le attuali misure di dosaggio al San Gottardo dovrebbero consentire il transito di circa 3'500 camion al giorno. In base all'esperienza degli anni passati è comunque scontato che verso la primavera il volume di traffico pesante aumenterà in modo tale da superare i limiti di capacità e da impedire lo svuotamento giornaliero delle aree di sosta lungo l'autostrada. Per evitare tale situazione, ai camionisti che valicano il confine svizzero se necessario si raccomanderà di aggirare il San Gottardo e il San Bernardino. Qualora le raccomandazioni non bastassero, a partire da lunedì prossimo vi sarà la possibilità di operare con misure coercitive, con minaccia di sanzioni in caso di inosservanza. I relativi lavori di preparazione sono praticamente conclusi. Se il traffico aumentasse in modo sproporzionato, le polizie cantonali urana e ticinese incaricherebbero le autorità doganali ai confini nord e sud della Svizzera di rilasciare un'istruzione a tutti gli autisti. In base all'istruzione nord-sud, nel giorno della consegna e nel giorno seguente sarà vietato ai conducenti di lasciare la Svizzera dal Cantone Ticino; essi saranno sollecitati indirettamente a dirigersi verso i valichi del Canton Vallese o a caricare i veicoli sulla ferrovia. L'istruzione applicata ai camion circolanti in direzione sud-nord prevede un divieto temporaneo di circolazione sulla A2 e sulla A13. A tergo del documento saranno indicate le vie alternative. In virtù degli articoli 27 e 90 della legge sulla circolazione stradale, i conducenti che violano le istruzioni saranno perseguiti penalmente e puniti con l'arresto o con una multa fino a 5000 franchi. ots Originaltext: DETEC Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: DATEC Dipartimento federale dell'Ambiente, dei Trasporti, dell'Energia e delle Comunicazioni Servizio stampa e dell'informazione

Ces informations peuvent également vous intéresser: