Dép. féd. enviro., transp., énerg., comm

Il Consiglio federale liberalizza i servizi di assistenza al suolo negli aeroporti svizzeri

    Berna (ots) - Il Consiglio federale liberalizza la regolamentazione dei servizi di assistenza al suolo negli aeroporti svizzeri: questo passo è una conseguenza dell'accordo bilaterale sul traffico aereo concluso con la Comunità europea (CE).

    Il Consiglio federale ha approvato una modifica dell'ordinanza sull'infrastruttura aeronautica (OSIA) in modo da concertarla con il diritto comunitario sui servizi di assistenza al suolo negli aeroporti. Questa modifica, che permette di riprendere nella giurisdizione svizzera le corrispondenti direttive europee, è una conseguenza dell'accordo bilaterale sui trasporti aerei concluso con la CE ed entrerà in vigore contemporaneamente ai sette accordi bilaterali approvati dal popolo il 21 maggio 2000.

    Con la regolamentazione europea, gli esercenti dei principali aeroporti svizzeri avranno la possibilità di liberalizzare ulteriormente il mercato per i servizi di assistenza al suolo e le compagnie aeree che intendono esercitare in modo indipendente simili servizi. Negli aeroporti svizzeri, però, questa modifica dell'ordinanza, a cui fa seguito un'apertura del mercato, non rappresenta certamente una svolta fondamentale. Infatti, in questo settore, si è instaurata una prassi che già al giorno d'oggi è da considerare liberale.

ots Originaltext: ATEC
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
ATEC
Dipartimento federale dell'Ambiente, dei Trasporti,
dell'Energia e delle Comunicazioni
Servizio stampa e dell'informazione



Plus de communiques: Dép. féd. enviro., transp., énerg., comm

Ces informations peuvent également vous intéresser: