Dép. féd. enviro., transp., énerg., comm

Piano di misure contro il blocco stradale dei camion

Berna (ots) - In collaborazione con i corpi di polizia cantonali, l'Ufficio federale delle strade (USTRA) ha messo a punto a titolo precauzionale una serie di misure contro il previsto blocco stradale dei camion ai valichi di frontiera. L'obiettivo prioritario è garantire il regolare flusso dei trasporti interni. Se del caso, i veicoli pesanti svizzeri ed esteri che intendono valicare la frontiera italo-svizzera verranno diretti verso apposite aree di sosta. I trasporti interni verso il Cantone Ticino verranno transiteranno invece esclusivamente sull'asse del San Bernardino. I camion provenienti dal Ticino potranno raggiungere la Svizzera interna percorrendo la A13 o la A2 (asse del San Gottardo). Se, come annunciato, gli autotrasportatori italiani mercoledì bloccheranno i valichi di frontiera tra la Svizzera e l'Italia, ciò avrà notevoli ripercussioni sul traffico pesante. Per far fronte a questa situazione, l'Ufficio federale delle strade (USTRA) ha elaborato un piano di misure unitamente alle autorità dei Cantoni interessati. Fino al termine del blocco stradale, si prevede di dirottare il traffico in transito e i trasporti pesanti dalla Svizzera all'Italia verso le aree di sosta del Cantone Ticino e della Svizzera interna. Qualora venissero bloccati anche i valichi di frontiera in Vallese, nelle regioni colpite si applicherebbero le stesse misure al traffico di transito e al traffico svizzero d'esportazione. Il traffico interno verso il Ticino verrebbe invece dirottato esclusivamente sulla A13, mentre la rotta del San Bernardino in direzione sud resterebbe chiusa al traffico di transito. Questa misura si applicherebbe ugualmente ai camion svizzeri diretti in Italia. I veicoli pesanti svizzeri ed esteri provenienti dal Ticino e diretti a nord potrebbero percorrere sia la A2 attraverso la galleria del San Gottardo, sia la A13 attraverso il San Bernardino. Con queste misure di regolazione del traffico si cerca da una parte di ostacolare il meno possibile il traffico interno; d'altra parte ciò consentirebbe di mantenere i provvedimenti di dosaggio (traffico a senso unico, distanze minime tra i veicoli), necessari per ragioni di sicurezza, sia lungo l'asse del San Gottardo che quello del San Bernardino. In caso di blocco ai valichi di frontiera, in collaborazione con le autorità doganali e l'ASTAG l'Ufficio federale delle strade intende rilasciare informazioni sistematiche ai camionisti. In particolare i conducenti esteri verrebbero informati circa i problemi di viabilità e le possibili rotte alternative. L'ASTAG ha dal canto suo già provveduto ad informare i propri membri riguardo alle misure previste, esortandoli a non associarsi ai blocchi stradali nelle zone di frontiera. ots Originaltext: DATEC Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: ATEC Dipartimento federale dell'Ambiente, dei Trasporti, dell'Energia e delle Comunicazioni Servizio stampa e dell'informazione

Ces informations peuvent également vous intéresser: