Dép. féd. enviro., transp., énerg., comm

SvizzeraEnergia all'insegna della mobilità

Berna (ots) - Con la traversata del Gottardo del 4 marzo 2001, il nuovo programma SvizzeraEnergia sottolinea la fondamentale importanza dei trasporti nell'ambito della politica energetica e del clima. Sull'asse Lucerna - Bellinzona saranno effettuate dimostrazioni di sistemi di mobilità moderni e ad alta efficienza energetica. Una nuova mobilità come chance Il consumo complessivo di energia fossile non può essere ridotto senza incidere in qualche modo sul traffico motorizzato. In Svizzera, infatti, un terzo dell'energia viene utilizzata nel settore dei trasporti, che è quindi il maggiore consumatore. Il tasso di crescita è preoccupante: nonostante la recessione, fra il 1990 e il 2000 l'aumento è stato del 16,5 per cento; senza le misure attuate nel quadro del programma Energia 2000, ora concluso, l'aumento sarebbe stato maggiore e si sarebbe situato intorno al 18,5 per cento. Nell'ambito del nuovo programma SvizzeraEnergia si intende quindi attuare un'incisiva serie di misure concernenti la mobilità, ampliando e rafforzando le attività già svolte con Energia 2000. Nel quadro di Energia 2000 sono stati sperimentati nuovi sistemi di mobilità che hanno dimostrato di essere particolarmente validi: la Quality Alliance Eco-Drive(r), un consorzio per la promozione di uno stile di guida orientato al risparmio energetico; Svizzera Mobile, un programma di ampliamento delle possibilità nel traffico lento e nel settore turistico; e'mobile, il partner economico per la promozione di veicoli ad elevata efficienza energetica; combimobil, il consorzio recentemente fondato per la promozione della mobilità combinata, e infine le attività dei Comuni nell'ambito del marchio "Città dell'energia". Mobilità senza vincoli Questo è il messaggio essenziale di SvizzeraEnergia sulla mobilità: "SvizzeraEnergia mostra che la via da percorrere consiste in un'intelligente combinazione dei vari mezzi di locomozione: treno, autobus, bicicletta, marcia a piedi e veicolo privato. Così si riduce il consumo di energia fossile senza influire sulla possibilità di spostarsi comodamente». Il 4 marzo, nel corso di una giornata dedicata alla mobilità, SvizzeraEnergia e i suoi partner daranno una dimostrazione diretta, lungo l'asse Lucerna - Bellinzona, di soluzioni di mobilità moderne e sostenibili: - combimobil a Lucerna - Paese della bicicletta a Erstfeld, la prima Città dell'energia al Gottardo - Eco-Drive con consegna del certificato e VEL a Osogna - Mobilstation a Bellinzona. Il volontariato non è una cosa qualsiasi Le misure su base volontaria proposte sono inquadrate in una serie di mandati di prestazione attraverso i quali SvizzeraEnergia definisce chiaramente obblighi e priorità. L'approccio su base volontaria porta alla formazione di aggregazioni non legate a uno specifico mezzo di trasporto e per questo più capaci di rispondere alle sfide future. Questo tipo di approccio sarà ulteriormente sviluppato e rafforzato. Se esso non darà i risultati sperati, per raggiungere l'obiettivo fissato dalla legge sul CO2 (riduzione dell'8% entro il 2010 delle emissioni di CO2 provocate dal consumo di carburanti rispetto al valore registrato nel 1990) saranno necessarie ulteriori misure a livello legislativo (per es. disposizioni in merito a una dichiarazione più estesa delle caratteristiche delle merci, norme sul consumo specifico degli automezzi, imposta sul CO2). ots Originaltext: ATEC Dipartimento federale dell'Ambiente, dei Trasporti, dell'Energia e delle Comunicazioni Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Dr. Hans-Luzius Schmid, responsabile del programma SvizzeraEnergia (tel.: 031 322 56 02) il 2 e 5 marzo Max Talleri, ufficio di coordinamento E2000 per il Ticino (tel.: 091 922 72 80) Ernst Reinhardt, direttore del settore carburanti (tel.: 01 268 50 81)

Ces informations peuvent également vous intéresser: