Dép. féd. enviro., transp., énerg., comm

La regione dell'Entlebuch punta a diventare una riserva della biosfera dell'UNESCO

Berna (ots) - L'Entlebuch vuole essere riconosciuto come riserva della biosfera dell'UNESCO. Sulla scorta del voto positivo degli otto Comuni interessati e della domanda inoltrata dal Canton Lucerna, il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (ATEC) di sottoporre la candidatura all'UNESCO. Le riserve della biosfera costituiscono un esempio di sviluppo sostenibile a livello regionale. Esse uniscono la protezione dell'ambiente e uno sviluppo economico basato sulle risorse locali. La denominazione "riserva della biosfera" è applicata a regioni abitate e sfruttate dall'uomo che sono rimaste in uno stato prossimo a quello naturale grazie alla loro economia agraria o forestale. Le riserve della biosfera non mirano soltanto a incoraggiare la conservazione degli spazi naturali ma anche a promuovere l'insieme della regione, il suo sviluppo economico e le sue specificità culturali. Sono composte da tre zone: una zona centrale nella quale la natura è protetta; una zona cuscinetto di gestione ecologica (sfruttamento estensivo delle foreste, agricoltura ecologica, turismo "soft") e una zona di sviluppo sostenibile delle risorse (artigianato, industrie, servizi). L'Entlebuch soddisfa tutti i criteri stabiliti dall'UNESCO. Si tratta di una regione sufficientemente vasta (395 km2), dotata di ricchezze naturali (segnatamente i 121 km2 iscritti nell'Inventario dei paesaggi, siti e monumenti di importanza nazionale) e con un'agricoltura ancora molto radicata (1400 aziende agricole). Un'idea sostenuta dai Comuni Da alcuni anni l'Entlebuch è impegnato in un progetto di sviluppo sostenibile della regione che incoraggia un'agricoltura rispettosa dell'ambiente, la vendita diretta dei prodotti agricoli e un turismo ecologico. La maggioranza della popolazione è favorevole al progetto. La candidatura della regione per diventare una riserva della biosfera dell'UNESCO ha beneficiato di un ampio sostegno in occasione delle votazioni svoltesi l'autunno scorso in tutti i Comuni interessati. Decidere lo sviluppo della regione Oltre all'impatto benefico sul turismo, la denominazione "riserva della biosfera" comporta altri aspetti positivi. La regione decide del proprio futuro grazie a una concertazione sullo sviluppo. Viene ad inserirsi in una rete di riserve della biosfera del mondo intero (391 regioni in 94 Paesi), la quale consente lo scambio di esperienze e informazioni. La regione funge da zona pilota per progetti di sviluppo sostenibile; è prevista anche una consulenza logistica e scientifica. L'ATEC presenterà prossimamente la candidatura dell'Entlebuch. L'UNESCO dovrebbe pronunciarsi in merito tra un anno. ots Originaltext: DATEC Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: DATEC Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni, Servizio stampa Meinrad Küttel, capo della sezione Zone protette, Ufficio federale dell'ambiente, delle foreste e del paesaggio (UFAFP), tel. +41 31 322 93 24. Internet: Sul progetto riserva della biosfera Entlebuch : http://www.biosphaere.ch Sulle riserve della biosfera in generale: http://www.unesco.org/mab/wnbr.htm Allegato: Posizione e cartina dell'Entlebuch

Ces informations peuvent également vous intéresser: