Dép. féd. enviro., transp., énerg., comm

(ots) La Svizzera firma la Convenzione europea sul paesaggio

    Berna (ots) - Il paesaggio è un elemento importante della vita quotidiana. Gli attori locali, regionali, nazionali e internazionali dovrebbero impegnarsi per plasmarlo, migliorarne le condizioni o proteggerlo. Questi sono i principi della Convenzione del Consiglio d´Europa sul paesaggio che la Svizzera ha firmato oggi a Firenze. La politica del nostro Paese in materia di paesaggio adempie già alle esigenze della Convenzione. Per i Paesi dell´Europa meridionale e orientale, invece, questo primo strumento del diritto internazionale in materia di paesaggio può fungere da base per l´elaborazione delle politiche ambientali nazionali.

    La Convenzione è innovativa perché considera il paesaggio nella più larga accezione del termine: esso è infatti una porzione di territorio, vista attraverso gli occhi di chi ci vive o lo visita. È il risultato dell´azione della natura e dell´Uomo ed evolve nel tempo. L´accordo, quindi, non interessa soltanto i paesaggi straordinari, selvaggi o preservati, ma anche quelli ordinari, urbani o compromessi.

    In quest´ottica, l´intento preconizzato dalla Convenzione può andare dalla sistemazione e dal miglioramento di paesaggi ubicati in zone colpite dal degrado ambientale, sino alla gestione oppure ancora alla conservazione dei siti naturali. L´accordo entrerà in vigore dopo che sarà stato ratificato da dieci Paesi membri del Consiglio d´Europa.

    Per la Svizzera, l´adesione alla Convenzione non richiede nessun
nuovo strumento legislativo né comporta spese supplementari. Il nuovo
accordo riveste invece particolare importanza per i Paesi europei che
proprio ora stanno configurando la loro legislazione ambientale. Esso
può servire come base giuridica per lo sviluppo delle politiche
nazionali in favore dell´ambiente.

ots Originaltext: ATEC Dipartimento federale dell´Ambiente, dei
Trasporti, dell´Energia e delle Comunicazioni Servizio stampa
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Enrico Bürgi, capo della Divisione Paesaggio, Ufficio federale
dell´ambiente, delle foreste e del paesaggio (UFAFP),
Natel 078 792 04 12.
Andreas Stalder, capo della sezione Paesaggio, Ufficio federale
dell´ambiente, delle foreste e del paesaggio (UFAFP),
Natel 078 792 04 12.



Plus de communiques: Dép. féd. enviro., transp., énerg., comm

Ces informations peuvent également vous intéresser: