Département fédéral des finances

Approvata la revisione parziale della Convenzione sui metalli preziosi

    Berne (ots) - In data odierna il Consiglio federale ha approvato la revisione parziale della Convenzione concernente il controllo e la punzonatura di lavori in metallo prezioso (Convenzione di Vienna). Il palladio vi è ora riconosciuto come metallo prezioso e la gamma dei titoli è stata ampliata. La revisione parziale entrerà in vigore soltanto dopo essere stata ratificata da tutti e undici gli Stati.

    Gli obiettivi della Convenzione multilaterale di Vienna sono i seguenti: semplificare il commercio internazionale dei lavori di metalli preziosi nonché garantire la correttezza degli scambi e mantenere un'elevata protezione dei consumatori. A tal fine è stato creato un punzone riconosciuto a livello internazionale, il cosiddetto «punzone comune». Ogni Stato membro si impegna ad autorizzare l'importazione di oggetti senza ulteriore controllo e punzonatura se essi sono stati controllati dall'autorità preposta del paese di produzione e recano il «punzone comune». La Svizzera ha aderito alla Convenzione nel 1975 ed è rappresentata nell'organo supremo, il Comitato permanente.

    A livello internazionale la Convenzione di Vienna è l'unico strumento che consente effettivamente di sormontare gli ostacoli agli scambi commerciali nel traffico transfrontaliero dei lavori di metalli preziosi. In qualità di paese orientato all'esportazione, la Svizzera è alquanto interessata al libero accesso al mercato. Essa si impegna quindi attivamente in tal senso. Nel frattempo, undici Stati hanno aderito alla Convezione; oltre alla Svizzera vi sono l'Austria, la Repubblica Ceca, i Paesi Bassi, la Danimarca, la Finlandia, l'Irlanda, la Norvegia, il Portogallo, la Svizzera e la Gran Bretagna. Il «punzone comune» è per contro riconosciuto anche da Stati che non hanno ratificato la summenzionata Convenzione. In particolare, a causa delle posizioni divergenti degli Stati membri, l'UE non è sinora riuscita a elaborare una direttiva concernente i lavori di metalli preziosi.

    Nel 2001 i lavori provvisti del «punzone comune» ascendevano
complessivamente a circa 26 milioni. La revisione parziale della
Convenzione entrerà in vigore soltanto il mese successivo al deposito
dell'ultimo strumento di ratifica presso lo Stato depositario
(Svezia).

ots Originaltext: DFF
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Paul Marti
Ufficio per il controllo dei metalli preziosi
tel. +41/31/322'65'86

Pierre Vuilleumier
Ufficio per il controllo dei metalli preziosi
tel. +41/31/324'15'59

Département fédéral des finances DFF
Communication
CH-3003 Berne
Tél. +41/31/322'60'33
Fax  +41/31/323'38'52
mailto: info@gs-efd.admin.ch
Internet: http://www.dff.admin.ch



Plus de communiques: Département fédéral des finances

Ces informations peuvent également vous intéresser: